Pompei. Un Mediterraneo Bistrot di portate saporite alla ripartenza del 1° giugno

La splendida coppia di imprenditori della ristorazione pompeiana che in questi due anni di fermo della pandemia ha conservato il sorriso e l’ottimismo della ragione per un futuro migliore Ines Barone e Luigi Cuomo hanno il piacere di informare gli amici e clienti affezionati dell’iniziativa del Mediterraneo Sushi Jazz Night della serata della ripartenza di martedì 1° giugno con cena Sushi Mediterraneo e musica dal vivo nella sala interna e nel dehors. Menù speciale con Benvenuto di sakè e tataki di tonno. Degustazione di uramaki, hosomaki, nigiri, Sashimi di tonno pinna gialla, salmone norvegese e carne di fassona piemontese. Assaggio menù Mediterraneo: Mini burgher di chianina, bacon, cipolla caramellata e crema di formaggio, Bao al vapore con flank steak wagyu c.t.b. 48 ore con salsa teriyaky e cipolla croccante. Dessert: creme brulé al the verde (info 0818633136). Lo storico ristorante di via Parroco Federico ha compiuto 25 anni di attività il 19 dicembre 2020 nella gestione positiva della coppia Luigi e Ines che hanno rilevato la bruschetteria Mediterraneo trasformandola progressivamente nel bistrot di prim’ordine per accoglienza, cucina e confort allietata da brani rinomati di Jazz e di musica d’autore nella serata di degustazione speciale con Giusi Del Pezzo 4et con Lello Cannavale al piano, Gianpiero De Honestis al basso e Ciro Punzo alla batteria, Si riparte alla grande con le proposte gourmet della cucina dello chef Vittorio Negri che ha fatto portato la tradizione napoletana nei ristoranti di mezzo mondo (Thailandia, Inghilterra, India, Indonesia, Emirati Arabi ecc.) ora, rientrato in patria con famiglia thailandese ed esperienza internazionale intende presentare le stesse portate “rivisitate” alla ribalta del bistrot Mediterraneo nelle serate estive (a cena) e la domenica (a pranzo). La proposta prevede antipasto di tris di polpette, fiore di zucca ripieno o parmigiana di melenzane, ziti alla genovese o risotto blu di bufala e rape o mezzi paccheri con fonduta pomodorini del Vesuvio, secondo di filetto di maiale cotto a bassa temperatura o filetto di tonno alla griglia, dulcis in fundo dessert di crema catalana). Il ristorante Mediterraneo di Pompei propone un mare di portate per 100 coperti in due sale coperte. “Siamo nell’elenco dei migliori locali di ristorazione italiana della guida del Touring Club Italiano”. E’ la soddisfazione dei coniugi Cuomo. Tanta strada è stata fatta da quando Luigi è partito nel mestiere a 16 anni, dal gradino più basso nella bruschetteria Mediterraneo ha imparato una alla volta le mansioni di sala e cucina fino alla gestione completa del bistrot in cui coglie (insieme alla gentile signora Ines) i risultati del consenso della clientela. L’arredo del locale vanta ora un’illuminazione soft, comodi divani e tappetini sul piano bar e una cantina con prestigiose etichette (Taurì (Antonio Caggiano), Vetere (San Salvatore), Asprino (Frescine), Aglianico (Nativ), Amarone (Zenato), Sfursat (Nino Negri), Brunello di Montalcino e Chianti riserva (Banfi) da abbinare ai piatti di carne, bruschette e fritti di ogni tipo. La chicca è formata dalla champagneria (Mumm, Dom Perignon, Lourent Perrier, Krug e il Franciacorta: caboscon (Monte Rossa). All’assortimento di buschette si aggiungono le proposte dello Chef Vittorio Negri. Il nuovo menù prevede polpettine di patate, provolone del Monaco e jamon serrano, Picanha con salsa chimicurry, tagliata di tonno con salsa di mango e bruschetta con maialino nero, olive taggiasche e pomodorini gialli del piennolo, polpettina di chianina con pistacchi di Bronté e mortadella di Modena tartare di fassona piemontese, carpaccio di manzo, polpette di baccalà e filetto di angus.

Agro24Spot