Angri. Dipendenti comunali dichiarano lo stato di agitazione

Angri. Personale pronto allo stato di agitazione al comune. Sotto accusa l’amministrazione per la mancata corresponsione degli straordinari, reperibilità, turnazione, performance e indennità

Angri comune
Angri comune

Angri. Dipendenti dichiarano lo stato di agitazione.

Personale pronto allo stato di agitazione al comune. Sotto accusa l’amministrazione per la mancata corresponsione degli straordinari, reperibilità, turnazione, performance e indennità di responsabilità di U.O.S e U. O. C. Fondi da attingere dal salario accessorio 2020 ancora vincolato al parere dei revisori dei conti e alla consequenziale presa d’atto della giunta.

Lo stato di agitazione.

I sindacati in una nota indirizzata ad amministrazione e Prefetto hanno formalmente chiesto lo stato di agitazione anche in virtù del fatto che dall’ente non è arrivato nessun riscontro alle istanze prodotte dalle sigle sindacali a tutela dei lavoratori stessi. Nella nota inviata al Prefetto i sindacati congiuntamente chiedono l’apertura della vertenza con un “tavolo di raffreddamento” per affrontare la questione nelle opportune sedi.

Guarda anche VIDEO – Angri. Progetto per un nuovo Cavalcavia in via Stabia