Campania. COVID: attenzione alla variante Delta

Campania. Preoccupa la diffusione della variante Delta del Covid. Particolare attenzione viene data al napoletano e alcune zone del salernitano

covid-19 variante delta
covid-19 variante delta

Campania. COVID, attenzione alla variante Delta.

Preoccupa anche in Campania la diffusione della variante Delta del Covid. Particolare attenzione viene data al napoletano ma anche in alcune zone del salernitano dove sarebbero stati registrati anche casi di variante colombiana concentrati a Laurino, nel Cilento, cluster individuati in una comunità di religiosi dai quali sarebbero emersi su una trentina di positivi a seguito di uno screening a tappeto e da un focolaio partito dall’interno della stessa comunità di religiosi. Sotto controllo Pagani con 2 nuovi casi e Scafati dove sono addirittura 5 i casi nelle ultime 24 ore.

Focolaio nel napoletano.

Nel napoletano sotto attenzione il focolaio di Torre del Greco con 44 casi registrati nell’arco di una settimana. A Ercolano sono 7 i casi, 6 a Volla, 4 invece a Portici e 2 a san Giorgio a Cremano. E poi ancora 3 a Boscotrecase, 3 a San Sebastiano al Vesuvio, 2 a Torre Annunziata, 2 a Trecase (2) e infine altri 5 casi ad Agerola e uno a Scafati che rientra nella provincia di Salerno. Un solo caso a Napoli.

Vaccino efficace contro la variante Delta. De Luca: “Necessario uso della mascherina”.

Il sottosegretario Costa rassicura comunque che: “la vaccinazione ci protegge dalla variante delta” I dati secondo Costa: “dicono che con 2 dosi siamo protetti oltre l’80 per cento dalla variante Delta”. Intanto De Luca mostra perplessità circa la dismissione delle mascherine all’aperto già dal prossimo 28 giugno. Il governatore della Campania afferma che l’uso della mascherina: “Serve a proteggere innanzitutto se stessi e le proprie famiglie”.

Guarda anche VIDEO – Scafati. Carenza personale nei comuni dell’agro. L’allarme di Rianna

Agro24Spot