Saldi estivi. In Campania si parte il 3 luglio.

La Confesercenti Angri avvisa che i saldi in Campania partono sabato 3 luglio. Consigli per evitare truffe.

La decisione è stata presa dalla direzione generale per lo sviluppo economico e le attività produttive, organo competente in materia, come riporta il sito della regione, attraverso la risoluzione contenuta nel  decreto dirigenziale n.228 del 24.06.2021.

Così per la Campania, un mese prima rispetto all’anno precedente, il primo sabato del mese aprirà la stagione degli sconti che dovrebbe concludersi non prima di 8 settimane.

Ricordiamo che in periodo di saldi bisogna stare attenti per non incappare in spiacevoli sorprese.

I consigli per evitare truffe. Le raccomandazioni di Confesercenti Angri.

Confrontare i prezzi prima e durante i saldi, per verificare se effettivamente c’è stato uno sconto e diffidare di “prezzi stracciati” o di ribassi superiori al 50%, perché potrebbero nascondere capi difettati o avanzi di anni precedenti che hanno già un valore inferiore. Una volta effettuato l’acquisto bisogna sempre conservare lo scontrino perché il cambio è un diritto del cliente. Il commerciante ha l’obbligo di sostituire il prodotto e se impossibilitato, deve dare il rimborso.

Attenzione agli scaffali soprattutto dei grandi centri commerciali che, in alcuni casi, semivuoti fino al giorno prima dei saldi, si riempiono improvvisamente. E’ probabile che non si tratti di capi di fine stagione ma di rimanenze di deposito che vengono smaltite frodando il cliente.

Preferire l’acquisto presso il commerciante del proprio paese, quello sotto casa, con cui si può instaurare un rapporto di fiducia. Sono proprio i negozi di vicinato a dare vita alle nostre città, e soprattutto in questo lungo periodo di pandemia, sono stati di fondamentale importanza per tutta la collettività.

Alla luce della campagna vaccinale in pieno svolgimento e della drastica riduzione dei contagi, si spera in un ritorno alla normalità che possa generare una maggiore affluenza allo shopping estivo con  incassi migliori rispetto all’anno precedente.

Agro24Spot