“A scuola… con Sant’Alfonso Maria Fusco”

Parte il concorso internazionale promosso dalla Pro Loco Angri per la valorizzazione del Santo angrese.

La Pro Loco Angri indice, all’interno della rassegna “Angri Città d’Arte”, la prima edizione del Premio internazionale di poesia e arte “A scuola… con Sant’Alfonso Maria Fusco”, con il supporto della Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista, il patrocinio del Comune di Angri, della Regione Campania,  della Scabec (Società Campana Beni Culturali), della Camera di Commercio di Salerno e della Confesercenti Provinciale di Salerno.

Conncetivia voucher 2,5

Le finalità del concorso.

Il concorso, che non ha scopi di lucro, è finalizzato a una migliore conoscenza del Santo angrese oggi venerato oltre che in Italia, in molti altri paesi del mondo, del suo messaggio di amore e di promozione umana che ha consentito alla «Congregazione delle Suore Battistine», da lui fondata, di allestire, tra i popoli più poveri della terra, centri di accoglienza, consultori, poli diagnostici, strutture scolastiche, pensionati universitari, lebbrosari.

Attraverso l’esercizio della poesia e dell’arte, si vuole  mantenere viva la memoria del Santo, valorizzarne la figura contribuendo a rendere noto quanto bene la sua opera abbia prodotto ad Angri e nel mondo.

La prof.ssa Francesca Francavilla presidente del premio.

Per questa ragione presidente del premio è stata nominata la prof.ssa Francesca Francavilla da anni impegnata nel sociale che ha vissuto una esperienza diretta dell’operato della Congregazione. Insieme alle suore Battistine si è recata in Madagascar per portare il ricavato di una raccolta fondi per la realizzazione di opere di beneficenza in favore di bambini, donne e persone indifese che versano in uno stato di grave povertà e indigenza. “Ho potuto sperimentare in prima persona – racconta la professoressa – l’amore e il sacrificio delle Battistine che lottano in paesi sperduti del mondo per portare conforto ai più deboli, sull’esempio di Alfonso Maria Fusco, il prete degli ultimi, il don Bosco del Sud “.

Con il premio si vuole sensibilizzare i giovani sui temi legati alla figura del santo angrese che si dedicava all’evangelizzazione del popolo con una predicazione profonda, semplice ed incisiva e che amava parlare con la testimonianza della vita: una vita dedicata al servizio e alla formazione degli orfani e dei poveri. Con il suo coraggio e la sua determinazione, si è speso per combattere la povertà materiale e morale del prossimo e ha impresso una traccia profonda nella Chiesa, educando con il suo esempio e la sua virtù tanti giovani a cui ha donato un futuro migliore.

La dichiarazione del presidente della Pro Loco Angri.

“In un’epoca come la nostra – spiega il presidente Pro Loco Aldo Severino – segnata da una preoccupante cultura del vuoto dove molti giovani stentano a seguire i valori, il luminoso esempio e la testimonianza di Sant’Alfonso Maria Fusco costituiscono un invito a riscoprire le cose belle della vita. Vogliamo offrire un valido contributo alla comunità scolastica, stimolandola verso forme di arte, solidarietà, religiosità e amore che influiscono profondamente nella maturazione e nell’affermazione di valori umani, culturali e sociali costitutivi dell’identità storica e religiosa di un paese. Ci auguriamo che questo nostro progetto di promozione della crescita culturale risulti proficuo, in modo da poter divenire un appuntamento fisso nel calendario delle iniziative della Pro Loco di Angri”.

Le modalità di partecipazione.

Il premio si suddivide in 3 categorie:

I Categoria: rivolta agli alunni delle scuole primarie e delle scuole secondarie di primo grado di Angri.

II Categoria: internazionale, a livello europeo ed extraeuropeo.

III Categoria: rivolta agli Istituti Scolastici delle scuole secondarie di secondo grado di Angri (fuori concorso con riconoscimenti ai partecipanti). Le scuole possono partecipare con lavori di disegno, dipinto, grafica, architettura, scultura, fotografia, fumetto o altre arti plastiche. A tutti gli Istituti partecipanti saranno consegnate targhe di ringraziamento. Le opere verranno donate al Museo conventuale della Suore Battistine di Angri. I lavori verranno fotografati ed inseriti nella raccolta di poesie e racconti.

I partecipanti al concorso della I e II categoria dovranno produrre degli elaborati ispirandosi alla figura di Sant’Alfonso Maria Fusco vista nel contesto storico, culturale, sociale e religioso del suo tempo e all’attualità del suo messaggio sotto il profilo umano, scolastico, educativo. Ciascun partecipante dovrà elaborare brevi poesie (max 20 versi) o racconti (max 4000 battute, formato word) composti in lingua italiana (I categoria) per un massimo di due poesie o, in alternativa, di un racconto.

La partecipazione è gratuita. L’adesione al concorso è posposta all’invio di una scheda di adesione  da parte del dirigente o da un docente dell’Istituto Scolastico frequentato dal concorrente o da uno dei due genitori o da chi ne fa le veci. Gli elaborati dovranno pervenire entro e non oltre il 30 settembre 2021, al seguente indirizzo di posta elettronica: angricittadarte2021@gmail.com

Ai fini della valutazione sarà nominata una giuria qualificata, a cura dell’organizzazione. La decisione della giuria sarà insindacabile.

Tra tutti gli elaborati pervenuti, la commissione selezionerà una rosa di finalisti dalla quale saranno scelti tre lavori per ciascuna tipologia di scuola che riceveranno un premio in denaro.A tutti i partecipanti verrà consegnato un attestato di merito e alle scuole un attestato di partecipazione.

I componimenti dei finalisti verranno inseriti in una Raccolta di poesie e racconti per Sant’Alfonso Maria Fusco.

Per ogni eventuale comunicazione o chiarimento relativo alle modalità di partecipazione al concorso è possibile contattare il seguente indirizzo di posta elettronica: angricittadarte2021@gmail.com oppure il numero 3387665800.

A breve presentazione del progetto alla stampa con pubblicazione del regolamento.