Pompei. Restyling Via Lepanto: si prospetta un quadro preoccupante

Più trascorre il tempo, più proseguono i lavori, più la vicenda del restyling della centrale via Lepanto delinea un quadro davvero sconfortante dipinto da Dilettanti allo Sbaraglio. 

Davvero un’occasione persa!

Finalmente dopo diversi anni si è proceduto alla cantierizzazione  dell’opera, preceduta dalla solita passerella politica, nella quale il Primo Cittadino alla presenza del Governatore De Luca, non ha perso l’occasione per appuntarsi il merito dell’opera, pur nella consapevolezza che la medesima rappresenta la fine di un percorso istruito dal precedente Sindaco.

La variante in corso d’opera, finalizzata alla sostituzione dei cubetti in porfido con comuni e INDECOROSE lastre , unitamente alla qualità realizzativa dell’opera, sta cambiando in peggio lo scenario dell’arteria principale del paese.

Una variante che ha contribuito ad alterare notevolmente lo scenario estetico ed urbanistico dell’arteria, di fatto vanificando gli auspici iniziali dell’opera, oltre ad assicurare un vantaggio economico non previsto e dovuto all’impresa aggiudicataria. 

Come commissario cittadino di Fratelli d’Italia denuncio l’assoluta assenza di vigilanza sull’esecuzione dell’opera da parte del direttore dei lavori che, istituzionalmente, dovrebbe assicurare e controllare la qualità realizzativa nell’interesse di tutti i cittadini. 

Inoltre invoco con forza la voce del Primo Cittadino, affinché prenda le distanze rispetto a quanto accaduto e dimostri sull’intera vicenda determinazione nell’indicare al Rup, al Dirigente dei lavori pubblici e alla ditta appaltatrice di uniformarsi nell’esecuzione dei lavori a quanto previsto nei documenti di gara.
A tal proposito coinvolgeremo i parlamentari di zona di Fratelli d’Italia per un interrogazione parlamentare in merito.

Comunicato Stampa

Raffaele Savarese
Commissario cittadino di Fratelli d’Italia .

Agro24Spot