Sarno. Incidente Salvatore Corrado: ancora incerta la dinamica

Non è stata ancora riconsegnata alla famiglia la salma di Salvatore Corrado, il 36enne di Sarno morto nella notte tra domenica e lunedì in un incidente stradale.

La salma del 36enne di Sarno, morto prima ancora di riuscire ad arrivare in ospedale, si trova ancora al Secondo Policlinico di Napoli, con la magistratura nolana che ne ha disposto l’esame autoptico.

Da una prima ricostruzione effettuata dalle forze dell’ ordine giunte sul posto, e dalla scientifica per i rilievi, il 36enne stava percorrendo la statale 162 in sella alla sua moto, quando dal lato opposto della carreggiata è sopraggiunta un’ autovettura. Un frontale terribile, all’ altezza dello svincolo di Sant’ Anastasia, tra la moto e l’auto che non ha lasciato scampo a Salvatore.

Gli amici e la passione per le moto

Salvatore era molto conosciuto in città, amante delle moto, del karting, collaboratore attivo del «Circuito Internazionale Napoli» che si trova tra Sarno e Palma Campania. «La proprietà, i collaboratori, i colleghi del Circuito Internazionale Napoli rivolgono un pensiero alla famiglia Corrado sentendosi realmente vicini a loro in questo triste momento».

Messaggi di ricordo e di cordoglio da ogni parte, per il giovane e per la famiglia che si è stretta nel dolore dinanzi ad una morte improvvisa. «Siamo rimasti senza parole ha spiegato il cugino Raffaele. Stava tornando a casa, andava tutto bene. Non sappiamo cosa sia accaduto. Speriamo si faccia chiarezza sulla dinamica, su una strada pericolosa e che già in passato per tanti motivi è stata al centro di incidenti mortali». «Siamo cresciuti insieme ha raccontato un amico con l’ amore per le moto, ma sempre con grande attenzione sulla strada. Salvatore era un lavoratore, legato agli amici, alla famiglia. Mancherà a tutti».

Agro24Spot