Nocera Inferiore. Parcheggio di Via Canale ora nei beni comunali

Nocera Inferiore. Parcheggio di Via Canale. Il TAR ha dato parere negativo al ricorso per l’esproprio presentato dai proprietari del suolo

Nocera Inferiore parcheggio Via Canale
Nocera Inferiore parcheggio Via Canale

Nocera Inferiore. Parcheggio di Via Canale ora nei beni comunali.

Parcheggio di Via Canale. Il Tribunale Amministrativo Regionale ha dato parere negativo al ricorso per l’esproprio presentato dai proprietari del suolo. Dopo circa quattro decenni la questione sulla titolarità della superficie sembra essere giunta a conclusione. Quarant’anni di liti giudiziali, ricorsi, perizie e sentenze appellate. Ora l’area sembra essere definitivamente entrata tra i beni del comune. Ancora in corso, invece, il procedimento civile per definire l’importo di acquisto, in gran parte già versato agli eredi del proprietario dell’area.

L’area in passato.

Originariamente l’area era un vasto giardino a pochi metri dal comune e fu requisito all’indomani del terremoto del 1980 per la realizzazione di un campo container per ospitare i senzatetto. Finita l’emergenza fu utilizzato per ospitarvi le giostre, poi successivamente fu convertito ad area di parcheggio, prima a gestione comunale e negli ultimi anni affidato all’azienda in house del comune: la Nocera Multiservizi.

Interventi previsti in futuro

Anche per il futuro il parcheggio dovrebbe rimanere un’area di parcheggio a raso anche se si prevede un radicale intervento di riqualificazione. Il contenzioso aveva impedito ogni possibile azione migliorativa. Gli unici interventi fatti nel corso degli anni ha riguardato l’installazione della cassa, dell’illuminazione e i varchi automatici all’ingresso. Il suolo è ancora oggi ricoperto di ghiaia e terra battuta che con le frequenti piogge forma enormi avvallamenti di acqua e pozzanghere che creano disagio e rendono parzialmente impraticabile l’area. La fonte è “Il Mattino”.

Guarda anche VIDEO – Agro Nocerino: Servizio 118 al collasso l’appello di Villani