Nocera Inferiore. Nuova vita per lo stadio San Francesco

Nocera Inferiore. L’amministrazione Torquato ha presentato alla stampa la conclusione dei lavori di restyling dello stadio comunale

Nocera Inferiore. Nuova vita per lo stadio San Francesco

Conclusi i lavori di ristrutturazione dello Stadio Comunale “San Francesco D’Assisi”, ora Nocera Inferiore in vista dei prossimi anni avrà la possibilità di ospitare eventi regionali e di dare nuovo impulso allo sport locale. Con grande soddisfazione l’amministrazione Torquato ha presentato alla stampa la conclusione dei lavori di restyling dello stadio comunale, ora ammodernato e trasformato in un luogo capace di poter offrire nuove possibilità sportive, dal calcio all’atletica. I lavori, costati circa un milione e mezzo, sono stati finanziati grazie a uno stanziamento del Coni di circa un milione euro, a cui vanno aggiunti mezzo milione arrivati dalle casse comunali.

There is nothing to show here!
Slider with alias slider-straordinaria not found.

Torquato: “Strutture sportive di alto livello”

“Nocera Inferiore può finalmente vantare strutture sportive di alto livello di tutti i tipi, mancherebbe solo una piscina olimpionica che però è sostituita dalla presenza di altre strutture semi olimpioniche di alto livello. I prossimi finanziamenti che riusciremmo a intercettare saranno utilizzati per la palestra coperta accanto lo stadio.” Le parole del Sindaco Manlio Torquato, che spiega anche come la rinnovata struttura pubblica potrà aprire nuove possibilità a tutto lo sport locale: “In attesa della commissione della federazione calcistica per validare la struttura per le competizioni ufficiali, anche in notturna, la Nocerina potrà calcare il nuovo manto entro e non oltre il mese di Ottobre, e con un paio di anni di lavoro potrà esser preparato una kermesse sportiva fuori dal periodo del campionato calcistico.”.

I lavori

A illustrare i lavori che hanno investito la struttura sportiva ci pensa l’assessore ai Lavori Pubblici Immacolata Ugolino:” Il finanziamento nasce dal lavoro partito nel lontano 2017, per portare a termine tali lavori abbiamo dovuto aspettare la conclusione delle universiadi e dei relativi interventi. Abbiamo altamente riqualificato la pista di atletica, così come abbiamo rifatto il manto erboso con relativo drenaggio e acquistato il corredo sportivo necessario per garantire sport quali la corsa ad ostacoli o il salto in alto. Un’altra importante novità riguarda l’illuminazione, con i fari che hanno come supporto elettrico dei pannelli fotovoltaici per diminuire l’impatto energetico e ambientale.”.

Uno stadio praticamente nuovo, se non fosse che all’interno dei lavori portati avanti mancasse un piano di riqualificazione e messa in sicurezza degli spalti dedicati ai distinti ospiti. Per questo, come spiega anche l’assessore allo Sport Federica Fortino, si attende la possibilità di nuovi finanziamenti derivanti dal Coni o dalla Regione per iniziare un nuovo iter burocratico sicuramente che non sarà concluso da questo ciclo amministrativo.

Il servizio è di Alfonso Romano e Gerardo Bosso