Pagani. Fratelli D’Italia: nomina alla SAM da annullare

Pagani. I consiglieri comunali di Fratelli d’Italia Enza Fezza e Vincenzo d’Amato presentano un esposto per chiedere l’annullamento si riservano ulteriori azioni

Enza Fezza
Enza Fezza

Pagani. Fratelli D’Italia: nomina alla SAM da annullare

Avviso pubblico per manifestazione d’interesse per il conferimento dell’incarico di responsabile tecnico dell’azienda speciale “SAM” del Comune di Pagani. I consiglieri comunali di Fratelli d’Italia Enza Fezza e Vincenzo d’Amato presentano un esposto per chiedere l’annullamento si riservano ulteriori azioni. I due consiglieri comunali contestano la procedura adottata dall’azienda speciale che avrebbe violato i canoni di base che regolano le selezioni nelle aziende e società pubbliche. La determinazione della ASM esclude, per la minoranza, totalmente la trasparenza e la reale competizione nella valutazione dei candidati e, di conseguenza, impedisce la scelta corretta del soggetto al quale affidare il delicato ruolo di responsabile tecnico. “Si evidenzia che nell’avviso è escluso che la valutazione dei candidati avverrà per esami (prove scritte e/o colloquio); tale circostanza esclude già, a priori, una scelta fondata sulla verifica delle effettive competenze” si legge nell’esposto.

La nomina in discussione

“La decisione sull’individuazione del soggetto al quale affidare l’incarico è affidata a un organo monocratico – Direttore Generale – e non a una Commissione. Nelle predette condizioni, l’individuazione del soggetto incaricato è rimessa all’arbitrio totale di un unico valutatore, al quale non sono stati indicati i parametri ai quali egli dovrà attenersi per la decisione da adottare. Tanto avviene, peraltro, con gravissimo pregiudizio per l’interesse aziendale, atteso che in tal modo non viene garantito il perseguimento dell’obiettivo dell’assunzione del miglior candidato possibile. Per tutte le predette ragioni, i sottoscritti – nella qualità indicata in premessa” continua l’esposto pertanto viene chiesto: “l’immediato annullamento dell’avviso pubblico indicato in oggetto”.
RePol