Angri. Passa il bilancio, ma la maggioranza è in affanno

Angri. Le dimissioni impreviste dell’ex vice sindaco Alberto Barba, attuale consigliere comunale, sono il campanello di allarme conseguenza di una mancanza di visione d’insieme

Angri Consiglio comunale
Angri Consiglio comunale

Angri. Passa il bilancio, ma la maggioranza è in affanno

Passa il bilancio di previsione. Lunga discussione telematica per l’assise virtuale che ha licenziato senza non poche difficoltà il D.U.P., il documento unico di programmazione e lo schema di bilancio di previsione armonizzato 2021/23. Clima visibilmente teso e di contrapposizione tra la maggioranza e una parte di opposizione. Il sindaco Cosimo Ferraioli ha illustrato ampiamente un bilancio “essenziale” senza, tuttavia, avere ricevuto una serie controproposte.

I numeri del bilancio

Una discussione che si è soffermata molto sui numeri e le cifre dello strumento finanziario e sui possibili margini che potrebbe contenere per riavviare in parte la macchina comunale, da tempo frenata in ogni settore, proprio dall’assenza di risorse finanziare, quel carburante che sta impedendo all’ente già da tempo importanti azioni, e in particolare sull’annosa gestione e previsione del fabbisogno del personale, una delle maggiori criticità dell’ente.

Assenza del politica e mancanza di visione

Ferraioli da tempo sottolinea “l’assenza della politica” e dei contenuti propositivi. Le dimissioni impreviste dell’ex vice sindaco Alberto Barba, attuale consigliere comunale, sono il campanello di allarme conseguenza di una mancanza di visione d’insieme, frutto di una azione soggetta a individualismi predominanti all’interno dello stesso consiglio comunale dei vari gruppi consiliari. Alberto Barba prima del suo commiato ha voluto sottolineare la scarsa considerazione, nella redazione del bilancio, verso le politiche scolastiche “sacrificate” per l’ennesima volta. Alla conta per l’approvazione dello strumento finanziario oltre al voto contrario di D’Auria, Ferrara, D’Antonio e Mariella Russo è mancato il supporto di Milo. Oltre quello di De Simone e Del Sorbo, assenti con Caterina Barba e il “desaparecido” Pasquale Mauri già da tempo fuori da ogni ragionamento politico.

Luciano Verdoliva

Guarda anche VIDEO – Pagani. Rotatoria Via Madonna di Fatima quale soluzione?