Nocera Inferiore. Approvato il rendiconto 2020, disavanzo a 45 milioni.

Passa senza problemi il bilancio consuntivo 2020 del comune di Nocera Inferiore, con un disavanzo diminuito di 3 milioni rispetto gli obiettivi prefissati.

Nocera Inferiore Comune
Nocera Inferiore Comune

Nocera Inferiore. Approvato il rendiconto 2020, disavanzo a 45 milioni.

Approvato il rendiconto 2020 a Nocera Inferiore, a conclusione di una discussione in consiglio comunale che prepara di fatto l’amministrazione del Sindaco Manlio Torquato ai suoi ultimi mesi di lavori. Un bilancio consuntivo per i nocerini che porta tante buone notizie e ulteriori avanzamenti economici rispetto alla difficile condizione ereditata ormai dieci anni fa ai tempi del primo insediamento dell’attuale primo cittadino. Un risultato per nulla scontato, visto che l’anno scorso è stato quello che ha stravolto il mondo e la sua economia per via dello scoppio della pandemia di Covid-19. “L’anno 2020 è stato il più drammatico dal dopoguerra, per i cittadini, le imprese, le istituzioni. La pandemia ha stravolto abitudini e stili di vita, abbiamo dovuto modificare continuamente i servizi per rispettare i decreti governativi della fase pandemica. Abbiamo attraverso molte delibere di giunta provato a salvaguardare la salute economica di Nocera e dei suoi cittadini, promuovendo sgravi fiscali verso i commercianti e contributi per i residenti. Nonostante questo siamo stati capaci di abbassare a 45 milioni il disavanzo, un risultato positivo visto che l’obiettivo prefissato era di 48 milioni.”

La relazione di Campitelli

È parte dell’intervento illustrativo dell’assessore al Bilancio Mario Campitelli, che registra anche diversi altri buon risultati:” Nonostante il servizio tributi sia stato bloccato dal Governo in alcuni casi e in altri casi dallo smartworking ha comunque prodotto  molto, come le quasi 8 mila richieste di liquidazione per un totale di circa 6 milioni d’euro da incassare.”. Un ottimo risultato che in parte è condiviso anche dall’opposizione consiliare con Tonia Lanzetta, che però ricorda: “La commissione bilancio ha operato in maniera coesa e pacifica nel rispetto delle idee di ogni parte politica. Il rendiconto 2020 è stato particolare, per le entrate extra tributarie le percentuali rimangono basse come la fase pandemica, sintomo delle difficoltà economiche della popolazione che ha affrontato il Covid-19. Ma in casi come per esempio quello della Gori, dove la società deve alle casse dell’ente circa un milione e seicento mila euro, i soldi vanno ripresi, se non in maniera liquida, almeno in servizi.”. Una discussione che è poi continuata con gli interventi di consiglieri di maggioranza e di opposizione, conclusa dall’approvazione dell’assise con 18 voti favorevoli. Ma prima il Sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato all’interno delle dichiarazioni di voto è voluto intervenire sottolineando l’operato storico dell’amministrazione:” Sono state  diverse le opere finanziate e messe in campo sul territorio, dallo stadio alle scuole. I finanziamenti regionali sul Fiume Sarno è stata una battaglia di grande pressione politica da parte di quest’amministrazione, che anche il giorno dell’Antivigilia di Natale ha lavorato per inserire a bilancio i finanziamenti dei progetti. Ora verso la fine dell’amministrazione dovremmo mettere fieno in cascina, approvando il bilancio consuntivo a marzo prossimo. Le prossime sfida riguarderanno la salute, che sia ambientale o sanitaria.”

Alfonso Romano