Via libera per la terza dose di vaccino anti COVID

La terza dose interesserà, almeno in questa prima fase, circa 10 milioni di persone che hanno già ricevuto due dosi o il monodose J&J, a distanza di almeno sei mesi dal secondo richiamo

Vaccino
Vaccino

Via libera per la terza dose di vaccino anti COVID

C’è il via libera per la terza dose di vaccino anti COVID. La terza dose interesserà, almeno in questa prima fase, gli under 60 con particolari fragilità, «affetti da patologie o situazioni di compromissione immunologica» che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di Covid-19, la fascia tra i 60 e i 79 anni circa 10 milioni di persone che hanno già ricevuto due dosi o il monodose J&J, a distanza di almeno sei mesi dal secondo richiamo.

Considerando gli oltre 9,7 milioni di over 80 già coinvolti nella campagna di rinforzo, agli operatori sanitari over 60 con particolari patologie o a rischio esposizione prolungata del virus nei reparti COVID e a una parte dei 3 milioni di fragili che non rientrano in queste categorie anagrafiche non è irrealistico supporre che sono circa 20 milioni gli italiani coinvolti, al netto di tutti quelli non ancora coperti, neanche con una dose, a distanza di almeno sei mesi dalla seconda. E per gli under 60 con particolari fragilità, «affetti da patologie o situazioni di compromissione immunologica» che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di COVID -19.

L’indicazione del Ministero della Salute

L’indicazione è contenuta nella nuova circolare del ministero della Salute firmata dal direttore della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza. Non è tuttavia ipotizzabile un ulteriore rinforzo immunitario per tutta la popolazione, ma non è escluso che tra qualche mese la decisione possa cambiare. Fondamentale per la valutazione saranno i dati sull’efficacia vaccinale monitorati settimanalmente. Quel che è certo è la campagna vaccinale, tramite il sistema degli hub coordinato dalla struttura del generale Francesco Figliuolo, non verrà smontata e tutt’altro può essere funzionale per gestire le vaccinazioni anti – influenzali.