Pompei atti di inciviltà Lo Sapio solidale con le forze dell’Ordine

Pompei. Gesto deprecabile in piazza Falcone e Borsellino Lo Sapio solidale con le forze dell’Ordine
Allora c’è stata o non c’è stata questa sassaiola?
Più che altro un gesto istintivo di un paio di ragazzi che si sono visti allontanare dai carabinieri da Piazza Falcone e Borsellino e sono riusciti a sfuggire rapidamente.
Questa la notizia che abbiamo ricavato nell’ambito locale lasciando ferma la condanna di un gesto vile e deprecabile per cui bene ha fatto a condannarlo sui social il sindaco d Pompei.
“Esprimo tutta la mia vicinanza e la massima solidarietà ai carabinieri vittime di un gesto vile e senza giustificazioni”.  Ha dichiarato il sindaco di Pompei sul sito Facebook del Comune di Pompei sottolineando che per lui la questione della sicurezza  è al primo posto sua mia agenda dal momento che nei giorni scorsi ha avuto  di un incontro con il Prefetto ed ora sta emettendo ordinanze e disposizioni allo scopo di arginare l’utilizzo delle violenza giovanile nelle serate della movida.
“Confido nella presenza sempre più numerosa sul territorio delle Forze dell’Ordine, di Polizia e Carabinieri, che stanno facendo tutto il possibile per presidiare la città”.
Ha proseguito Lo Sapio spiegando che gli episodi di  questi giorni nascondono un problema non tanto di sicurezza quanto un disagio sociale che deve essere affrontato. “Un ruolo fondamentale nell’individuazione e nella comprensione di questo disagio ce l’hanno sicuramente le scuole, ma soprattutto le famiglie”. Dichiara il sindaco di Pompei che condivide con gli altri pompeiani le difficoltà dell’essere genitore di questi tempi. “E’ alle famiglie che mi sento di rivolgere un appello affinché non lascino soli i propri figli. Il modo in cui si affronta il mondo, il modo in cui ci si rapporta con gli altri è soprattutto una questione di educazione. Le scuole e le istituzioni faranno la propria parte, ma è solo con uno sforzo condiviso che questi fenomeni potranno essere arginati”