Scafati. In fiamme l’auto della prof. Si indaga

Completamente distrutta una Classe A parcheggiata in traversa Schettini. I carabinieri hanno avviato un'indagine. Non si può escludere il dolo

Paura in via Martiri D’Ungheria, in fiamme l’auto di una insegnante del posto. Erano da poco passate le 23:30 di lunedi sera, quando i residenti di traversa Schettini hanno avvertito una forte puzza di bruciato. La Mercedes classe A di una donna residente sul posto, nota insegnante scafatese, era completamente avvolta dalle fiamme. Immediatamente allertati i Vigili del Fuoco del distaccamento di Nocera Inferiore e i carabinieri della locale tenenza coordinati dal tenente Gennaro Vitolo. Temendo il peggio, e considerata la vicinanza dell’auto parcheggiata con altre vetture, i residenti hanno provato a domare le fiamme gettando acqua dall’alto. Tanto lo spavento, ma fortunatamente oltre l’auto andata completamente distrutta altri danni importanti non si sono registrati. Quando i militari e i caschi rossi sono arrivati sul posto e spento le fiamme, hanno trovato un veicolo irriconoscibile e la proprietaria, che abita nei pressi, sotto choc per lo spavento. I carabinieri hanno sentito la donna, incensurata e fuori da giri criminali, avviando subito le indagini. La donna in prima battuta ha negato di aver avuto, negli ultimi tempi, liti o discussioni con qualcuno che avrebbe potuto vendicarsi con un gesto simile. Date le condizioni dell’auto, i Vigili del Fuoco non escludono la natura incidentale, tipo un guasto all’impianto elettrico, come neanche possono escludere il dolo. Pare però che lo sportello posteriore dell’auto fosse aperto. Saranno le indagini dei carabinieri ad accertare la dinamica, ed eventuali responsabilità. In queste ore i militari stanno acquisendo e monitorando i numerosi filmati dei diversi impianti di videosorveglianza presenti nella centralissima via Martiri D’Ungheria. La donna sporgerà denuncia contro ignoti. Molto nota in città per il suo attivismo sociale e politico, l’insegnante in passato sarebbe stata già vittima di atti vandalici alla sua auto, come ruote bucate o graffi alla carrozzeria. Precedenti che potrebbero condurre gli inquirenti sulla pista passionale o comunque legati alla vita privata della professionista. Non si escludono sviluppi nelle prossime ore.

Adriano Falanga