Pompeii. Il Parco Archeologico in mostra alla BMTA di Paestum

Pompeii. Il Parco Archeologico in mostra alla BMTA di Paestum

Le recenti clamorose scoperte del Parco Archeologico di Pompei andranno in video in un apposito stand espositivo lungo il percorso della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico a Paestum, che resterà aperta fino a domenica 28 novembre. Il Ministero della Cultura e la direzione del Parco Archeologico di Pompei parteciperanno alla XXIII° edizione della BMTA – Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum che quest’anno si svolgerà al Tabacchificio Cafasso di Capaccio di Paestum. Il Ministero della Cultura ha allestito nel contesto uno spazio espositivo di 360 mq e ben 37 incontri, in diversi dei quali parteciperà, tra i 121 relatori invitati alla manifestazione, il direttore del Parco Archeologico di Pompei Gabriel Zuchtriechel nell’ambito di dibattiti contesti che prevedono il coinvolgimento addetti ai lavori, stakeholder, buyer, operatori turistici e culturali, mondo studentesco. Nello specifico lo stand del Parco Archeologico di Pompei al BMTA di Paestum prevede le trasmissioni di filmati che raccontano le ultime clamorose scoperte archeologiche di Pompei oltre al progetto “RePAIR”, acronimo di Reconstruction the past: Artificial Intelligence and Robotics meet Cultural Heritage che prevede per la prima volta una tecnologia d’avanguardia utilizzata per la ricostruzione fisica di manufatti archeologici e la presentazione della guida turistica del Castello Medioevale di Lettere. La presenza del MiC alla ventitreesima edizione della BMTA punta a sottolineare l’importanza che l’archeologia riveste nella storia e nella cultura del nostro Paese e il ruolo che, in questo contesto, assume il Ministero della Cultura (e gli Scavi di Pompei) nella conservazione, valorizzazione e promozione di questo patrimonio.
Quattro giorni di intenso dibattito dibatteranno le specifiche tematiche archeologiche basate sulle attività delle Direzioni generali tra le quali la centralità, come sempre, compete a Pompei.