Angri. Dipendenti senza stipendio: arrivano i sindacati

Angri. In comune anche alcune sigle sindacali per tentare di capire il default che ha portato alla mancata erogazione degli stipendi

Buonaventura Manzo
Buonaventura Manzo

Dipendenti senza stipendio: arrivano i sindacati

Dipendenti senza stipendio: arrivano i sindacati. Nella mattinata di ieri in comune anche alcune sigle sindacali per tentare di capire il default che ha portato alla mancata erogazione degli stipendi dei dipendenti comunali, pronti eventualmente a dare battaglia a colpi di vertenze. Clima teso negli uffici di Via Semetelle anche se i dipendenti, rimasti ancora in forza all’ente, hanno tenuto un atteggiamento composto e professionale alle loro postazioni di lavoro per garantire, ove possibile, i servizi essenziali alla comunità.

Banner Animato Conncetivia

L’imbarazzo dell’amministrazione comunale. Manzo caso politico

Tace l’amministrazione sull’ennesima figuraccia. Dito puntato contro l’assessore Buonaventura Manzo delegato al personale. Anche una parte della maggioranza vorrebbe discutere politicamente circa la sua posizione all’interno della giunta. Il sindaco ha più volte ribadito che la presenza in giunta di Manzo è “un impegno elettorale” che, comunque, sembra non essere più gradito anche dalla stessa maggioranza che si prepara alla resa dei conti e a un imminente rimpasto.

Possibile pre – dissesto

Spifferi di palazzo addirittura avanzano l’ipotesi che alla base della mancata corresponsione degli stipendi si possa preconfigurare il “pre – dissesto” e che le casse possano essere vuote dopo l’ennesimo accantonamento di fondi per rimediare alla voragine creata ai servizi sociali. Si tratta di supposizioni, nemmeno tanto fantasiose, mentre aleggia già lo spettro di nuovi debiti fuori bilancio al settore avvocatura e ad altri settori della fragile macchina comunale ormai fuori da ogni controllo che sta creando un forte imbarazzo al sindaco “no vax” Ferraioli che pare voglia, se possibile, ad apportare qualche cambiamento ma impedito da alcune forze di maggioranza “superiori” che lo impediscono, con gravi ripercussioni sulla vita amministrava, tanto da portare a queste conseguenze con il rischio che lo stipendio ai comunali venga posticipato al prossimo gennaio visto anche il fermo tecnico della contabilità. Una brutta gatta da pelare per Cosimo Ferraioli mai come adesso tirato per la giacca da più parti.
Luciano Verdoliva