Scafati. Ore cruciali per il futuro dell’amministrazione Salvati (video)

Scafati. L’incontro con i dissidenti è fondamentale per riuscire a ricucire la distanza delle ultime settimane

Scafati. Ore cruciali per il futuro dell’amministrazione Salvati (video)

Non resta che la resa dei conti. Il Sindaco di Scafati Cristoforo Salvati nel tardi pomeriggio di lunedì ha definito insieme ai suoi membri della maggioranza il documento programmatico per il 2022 con il quale spera di far rientrare la grave crisi di maggioranza che sancirebbe la fine della sua amministrazione iniziata nel 2019. L’incontro, tenutosi a Palazzo Mayer, ha visto l’assenza dei tre autonomi Anna Conte, Paolo Attianese e Antonella Vaccaro, che saranno protagonisti di un incontro nella giornata di domani nel quale dichiareranno ufficialmente il distacco definitivo dall’esperienza Salvati secondo il nuovo manifesto politico.

Il nodo da superare

Al centro delle discordie infatti non esistono ruoli da elargire o nuovi equilibri consiliari da rispettare, ma proprio il contenuto politico di un’amministrazione denunciata vuota più volte dagli autonomi nelle ultime settimane. L’assenza dei tre dissidenti è una notizia che rappresenta ormai di fatto il distacco molto forte con il resto del gruppo di maggioranza fedelissimo al Sindaco. Al momento i tre non hanno avuto ancora incontri ufficiosi con l’opposizione per definire la strategia per mandare la città nuovamente al voto dopo un periodo di commissariamento dovuto dalla sfiducia a Salvati. Per questo il primo cittadino non vuole assolutamente mollare la presa, sperando in una fumata bianca nella giornata di oggi, salvando la sua amministrazione.

L’incontro con i dissidenti è fondamentale per riuscire a ricucire la distanza delle ultime settimane per il bene di Scafati. Il Sindaco ha escluso categoricamente un rimpasto di giunta fino alla fine dell’anno.

Il servizio è di Alfonso Romano