Salerno. Ente d’Ambito di Salerno. Eletto anche Cosimo Ferraioli

Salerno. Concluse le elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Eda, l’ente per il servizio di gestione integrata dei rifiuti

Salerno. Ente d'Ambito di Salerno. Eletto anche Cosimo Ferraioli

Salerno. Ente d’Ambito di Salerno. Eletto anche Cosimo Ferraioli

Ente d’Ambito di Salerno. Concluse le elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Eda Salerno, l’ente per il servizio di gestione integrata dei rifiuti. Avevano diritto di voto i sindaci dei Comuni della provincia di Salerno, ad esclusione di Albanella e Cicerale attualmente commissariati. A loro uniti tre sindaci di Comuni dell’Irpinia che pure rientrano nel territorio dell’Ambito territoriale ottimale Salerno.

Il consiglio dell’Eda

Il Consiglio dell’Ente d’ambito ha funzioni di organo di governo dell’Eda, dura in carica 4 anni, e si compone di 22 membri, di cui: 9 per i Comuni con popolazioni superiore a 30mila abitanti (fascia A); 9 per i Comuni con popolazione compresa da 5mila a 30 mila abitanti (fascia B); 4 per i Comuni con popolazione al di sotto dei 5mila abitanti. Una sola lista alle urne: “Insieme Ambiente”.

Le votazioni

Hanno votato 85 sindaci su 159 aventi diritto, di cui 7 su 9 per la fascia A; 38 su 42 per la fascia B e 40 su 108 per la fascia C. Sono risultati eletti tutti i candidati della lista “Insieme Ambiente”. Per la fascia a : Giovanni Coscia, presidente uscente dell’Eda, designato dal sindaco del Comune di Salerno; Roberto Robustelli, designato dal sindaco del Comune di Sarno; Cosimo Ferraioli, designato dal Comune di Angri; Giuseppe Campitiello, designato dal sindaco del Comune di Pagani; Pasquale Sorrentino, designato dal sindaco del Comune di Salerno; Federico Piccolo, designato dal sindaco del Comune di Nocera Inferiore; Giuseppe Aliotti, designato dal sindaco del Comune di Cava de’ Tirreni; Domenico Mazzeo, designato dal sindaco del Comune di Salerno; Vincenzo Botte, designato dal sindaco del Comune di Battipaglia.

La fascia B

Per la fascia B: Vincenzo Sessa, sindaco del Comune di Fisciano; Silvia Pisapia, sindaco del Comune di Casal Velino; Vincenzo Garofalo, designato dal sindaco del Comune di Sala Consilina; Beniamino Castelluccio, designato dal sindaco del Comune di Pontecagnano; Antonio La Mura, sindaco del Comune di Sant’Egidio del Monte Albino; Luigi Punzo, designato dal sindaco del Comune di Capaccio Paestum; Vincenzo Puglia, designato dal sindaco del Comune di Vallo della Lucania; Francesco Perretta, designato dal sindaco del Comune di Castellabate; Luca D’Ambrosio, designato dal sindaco del Comune di Campagna.
Per la fascia B: Sergio Bonito, designato dal sindaco del Comune di Minori; Oscar Imbriaco, sindaco del Comune di Laviano; Antonio Manzi, designato dal sindaco del Comune di Monteforte Cilento; Luigi Brusco, designato dal sindaco del Comune di Vibonati.

Sarà il consigliere anziano procederà a convocare il nuovo consiglio per l’insediamento e l’elezione del presidente.