Sant’Egidio del Monte Albino: Via Pisacane, incrocio pericoloso

Sant'Egidio del Monte Albino. Incrocio pericoloso. In periferia si riscontrano i maggiori problemi di viabilità, al confine con Angri tra Via Quarto II Traversa e Via Pisacane

Sant'Egidio del Monte Albino: Via Pisacane, incrocio pericoloso
Angri. Problemi di viabilità, al confine con Sant’Egidio tra Via Quarto II Traversa e Via Pisacane

Sant’Egidio del Monte Albino: Via Pisacane, incrocio pericoloso

Sarà installata una nuova segnaletica stradale sul territorio. La necessità d’installare i nuovi segnali nei punti nevralgici della rete stradale cittadina è supportata dalle relazioni prodotte dagli agenti della polizia locale in materia di viabilità e sicurezza, dalla quale sono emerse particolarmente esigenze di sicurezza. Il costo dell’istallazione dei segnali è di circa 1300 euro e sarà a totale carico del Comune guidato dal sindaco Antonio La Mura.

Via Pisacane, intersezione pericolosa

Proprio in periferia si riscontrano i maggiori problemi di viabilità, al confine tra Angri e Sant’Egidio tra Via Quarto II Traversa e Via Pisacane nell’intersezione con Via Nazionale da tempo i residenti sono costretti a un pericoloso innesto proprio nella strada di confine. Più volte è stata richiamata l’attenzione dei due corpi di Polizia Locale e degli amministratori di Angri e Sant’Egidio del Monte Albino per tentare di trovare una possibile soluzione in questo tratto molto pericoloso realizzato ai tempi dell’amministrazione di Roberto Marrazzo che fece allargare il tratto di strada secondaria in Via Pisacane senza tenere contro dell’innesto a doppio senso con la Via Quarto II.

Guarda anche Angri – Sant’Egidio del Monte Albino. Video. Località Quarto. Controlli della Polizia Locale

Richiesta di una conferenza di servizi per risolvere il problema

Nel corso degli anni vari incidenti hanno accentuato il problema. Nella zona manca proprio un’efficace segnaletica che indichi le caratteristiche di strada a doppio senso in entrata e uscita. Proprio in queste settimane i consiglieri comunali angresi del gruppo “Progettiamo per Angri” hanno preso in carico la questione e si starebbe valutando di chiedere una conferenza dei servizi tra i due comuni e la Provincia per un eventuale allargamento dell’intersezione stradale creando dispositivi di sicurezza permanenti.

Aldo Severino