Mercato San Severino. La sfida di Pandhora alle disabilità (video)

Mercato San Severino. La mission di Pandhora è quella di mitigare gli effetti della disabilità mettendo a disposizione delle persone affette da handicap fisici strumenti che ne supportano la mobilità

Mercato San Severino. La sfida di Pandhora alle disabilità (video)

La Pandhora è una startup innovativa di Salerno specializzata nella progettazione, brevettazione e manifattura di prodotti Made in Italy altamente innovativi, oltreché particolarmente confortevoli e attenti al raffinato gusto estetico che da tutti è riconosciuto agli italiani. Mossa da un forte interesse per la disabilità e tutte le problematiche connesse, il core business della Pandhora è rappresentato proprio dalla produzione di ausili esclusivi per la mobilità di persone diversamente abili, quali, in particolar modo, carrozzine superleggere con soluzioni brevettate e kit di motorizzazione esterna per carrozzine.

Banner Animato Conncetivia

Modelli innovativi

Dunque, la mission di Pandhora è quella di mitigare gli effetti della disabilità mettendo a disposizione delle persone affette da handicap fisici strumenti che ne supportano la mobilità: da questa idea nascono, nei loro molteplici modelli, i prodotti PEVO e il propulsore elettrico EP3. Finanziata nel 2019 da Banca Etica con 500k quale vincitrice della call per startup “Innovare in Rete” e nel 2020 da CDP Venture Capital con 310k quale vincitrice della call “Seed per il Sud” con un round B qualificato in definizione per fine 2022, la Pandhora in poco tempo ha reclutato 75 distributori in 25 Paesi nel mondo, i quali costituiscono un network di dealers in grado di rivendere i suoi prodotti in modo capillare. Pandhora ha ottenuto, inoltre, nel tempo, innumerevoli premi e riconoscimenti per la sua capacità d’innovare il settore a forte impatto etico degli ausili alla mobilità dei disabili, tra i tanti spiccano sicuramente l’attestato di partecipazione ad Accessabilities a Dubai da parte dello sceicco Al- Makhtoum, il Berlin Wall di Berlino, il SEUA di Milano, il Premio Vertis e il BioinItaly di Napoli.

Il futuro

Il futuro di Pandhora è rappresentato da un nuovo progetto sempre inerente il settore Healthcare – Disabilità, in particolar modo dedicato alla Riabilitazione Robotica, denominato “Li Walk”, consistente in un’ortesi bilaterale robotica con stimolazione propriocettiva a raggi infrarossi per la terapia intensiva dell’apparato locomotore funzionale (prodotto brevettato).
Li-Walk consente all’utente di effettuare Neuroriabilitazione robotizzata mediante stimoli fisici e percettivi, accelerando e massimizzando il processo riabilitativo ed è costituito da un tapis roulant su cui l’utente, supportato da un sistema di sollevamento dinamico del peso, effettua un moto assistito di deambulazione fisiologica.

Il paziente viene condotto da un’ortesi motorizzata di gambe controllata da computer, un avatar riproduce i movimenti visualizzati su un monitor motivando il paziente al raggiungimento di obiettivi mirati alla terapia riabilitativa. I raggi infrarossi irradiano i muscoli preparandoli alla terapia e sincronizzati con il movimento aumentano il biofeedback.

Il servizio è di Umile Coppola