Autismo e diagnosi precoce, l’Asl aderisce al progetto Nida

Per accedere al servizio è necessario contattare l'unità operativa di neuropsichiatria infantile di Cava De Tirreni dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 al numero 089/4455465.

Disturbi dello spettro dell’autismo, adesso è possibile ricevere una diagnosi precoce entro i primi sei mesi di vita del bambino. L’Asl Salerno, tramite il dipartimento di salute mentale, ha aderito al protocollo “Nida”. “Il network NIDA nasce con l’intento di riconoscere precocemente le alterazioni del neurosviluppo indicative di un disturbo dello spettro autistico – spiega la dottoressa Domenica Senatore, responsabile dell’unità operativa della neuropsichiatria infantile di Cava dei Tirreni, referente aziendale del progetto – È Composto dai principali centri clinici e istituti di ricerca dedicati all’identificazione e diagnosi precoce dei bambini con disturbo dello spettro autistico”. Il protocollo consiste nella identificazione nei primi 18 mesi di vita di alcune anomalie dello sviluppo che hanno valore predittivo rispetto allo sviluppo del disturbo. “Individuare precocemente prima dei due anni di vita significa inserimento tempestivo in un programma di intervento terapeutico personalizzato – continua la Senatore – Infatti è utilizzato un protocollo sperimentale e di valutazione clinica per bambini considerati ad alto rischio: prematuri, nati piccoli per età gestazione, fratelli con bambini con ASD”. Il network Nida nasce come progetto di ricerca ma si sta rivelando un progetto ad elevato impatto sociale. In collaborazione con i pediatri, la valutazione nei primi sei mesi di vita del bambino viene effettuata dagli specialisti del network presso le abitazioni delle famiglie per garantire la massima tranquillità ai genitori e bambini. La Senatore è coadiuvata dalla psicoterapeuta, psicologa clinica e psicodiagnosta dottoressa Francesca Panariello. Fanno parte del progetto anche il neuropsichiatra infantile dottor Salvatore D’Arienzo, lo psicomotricista dottor Salvatore Provenza e la psicologa dottoressa Giusy Armida. Per accedere al servizio è necessario contattare l’unità operativa di neuropsichiatria infantile di Cava De Tirreni dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 al numero 089/4455465.
Adriano Falanga