Pompeii. La domus del cave canem

La Casa del Poeta tragico é senza dubbio una delle più visitate e famose del Parco Archeologico di Pompei. La descriviamo oggi in quanto visitabile nell’iniziativa promozionale “una casa al giorno” e lasciateci dire che nel titolo l’ammiamo denominata “La domus del cave canem” per la caratteristica che più di altre l’hanno resa famosa in quanto, posta proprio alle spalle del Foro centrale con ingresso su via delle Terme accoglie i turisti col mosaico pavimentare del famoso cane dalla scritta “Cave Canem” che significa ovvero “Attenti al cane”. La raffigurazione dell’animale domestico è estremamente realistica, per preservare l’integrità del mosaico quest’ingresso è chiuso da una vetrata che  permette di apprezzare l’opera d’arte.

Conncetivia voucher 2,5

Per accedere alla domus si entra dal vicolo della Fullonica dove accedendo direttamente al peristilio con un bellissimo larario testimonia il culto dei Lari,  protettori del focolaio domestico.  La casa é riccamente affrescata anche se si presenta dalle dimensioni molto piccole rispetto ad altre domus di Pompei. Probabilmente é stata costruita in epoca imperiale.

Oltre al mosaico Cave Canem, l’atrio era decorato con un mosaico rappresentante l’esibizione teatrale di due attori satireschi, è proprio questa raffigurazione (al museo nazionale di Napoli) che ha ispirato il nome della domus.

 

La fama della Casa del Poeta tragico deriva anche da particolari utilizzi che essa ha avuto nel corso degli anni. Per esempio Glauco, protagonista de “Gli ultimi giorni di Pompei” di Edward Bulwer-Lytton (edito nel 1838) abitava proprio in una domus ispirata ad essa. Anche per questo motivo la Casa del Poeta tragico divenne nell’immaginario la classica domus di epoca romana, così nel 1854 fu ricostruita nell’area espositiva del Crystal Palace di Londra e fu adibita brevemente a sala da tea. Così accadde che la regina Vittoria sorseggiò il suo tea nell’antica Pompei.

 

<img class=”j1lvzwm4″ role=”presentation” src=”data:;base64, ” width=”18″ height=”18″ />
<img class=”j1lvzwm4″ role=”presentation” src=”data:;base64, ” width=”18″ height=”18″ />