Sarno. Un sit – in per porre attenzione sugli ospedali dell’agro (video)

Sarno. Il Pronto Soccorso e diversi reparti del presidio ospedaliero “Martiri di Villa Malta” al collasso, partono i sit in

Sarno. Un sit – in per porre attenzione sugli ospedali dell’agro (video)

Il Pronto Soccorso e diversi reparti del presidio ospedaliero “Martiri di Villa Malta” al collasso, partono i sit in e anche gli scaricabarili istituzionali. Manifestazione della Federazione Italiana Autonomie Locali e Sanità davanti l’ingresso principale dell’ospedale di Sarno volta a informare la popolazione del grave problema di organico che attualmente si vive e per raccogliere firme affinché ASL e Regione si attivino.

I tagli

“Stiamo assistendo a un graduale depotenziamento dell’Ospedale di Sarno, con il rischio per l’assistenza territoriale, frutto di politiche scellerate come i tagli e la carenza di medici nei concorsi, vista una mancata retribuzione soddisfacente e un numero sempre più basso di medici per via del numero chiuso all’università” le parole del dirigente provinciale della Fials Carlo Lopopolo, che sottolinea: “I concorsi per questo da soli non bastano, ci vogliono salari migliori ma anche maggiori tutele. Il problema reale per i cittadini sarà inoltre un ulteriore allungamento delle liste di attesa provinciali, che già non si riuscivano a gestire con soluzioni tampone”.

Istanze

Le richieste occupazionali supportate magari da concorsi pubblici competitivi con il mercato sono il legame tra sindacato e politica, che però scarica le proprie responsabilità a livello nazionale. A ribadire questo concetto ci ha pensato infatti il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il quale addita il Ministero della Salute come colpevole della poca capacità di produzione di nuovi posti di lavoro sanitario sul territorio.

Il servizio è di Rossella Liguori e Alfonso Romano