Agro. Amministrative aperti i seggi e prove di future alleanze

Agro. Amministrative aperti i seggi e prove di future alleanze. Riparte la sfida centrosinistra e centrodestra con la variante delle civiche

Elezioni amministrative
Elezioni amministrative

Agro. Amministrative aperti i seggi e prove di future alleanze

Seggi aperti. Riparte la sfida centrosinistra e centrodestra con la variante delle civiche. I dati dicono chiaramente che in questa corsa elettorale per il rinnovo di molte amministrazioni scarseggiano i simboli di partito ma con la proliferazione delle liste civiche. Dato che fa riflettere a un anno dalle politiche 2023. Seggi aperti per le comunali e per i referendum sulla giustizia dalle 7 alle 23 nei 34 comuni chiamati a rinnovare i consigli comunali. L’eventuale secondo turno, per i tre comuni con popolazione superiore ai 15mila abitanti (Mercato San Severino, Nocera Inferiore e Agropoli) è previsto per il prossimo 26 giugno.

Conncetivia voucher 2,5

Sfide incrociate: test importante Nocera Inferiore

Torna la competizione tra i due principali poli impegnati a misurarsi con la riconquista del consenso. Nel centrodestra i meloniani supportano con la loro lista di partito Agropoli, a sostegno della civica Elvira Serra. La lista “Fratelli di Nocera” a Nocera Inferiore è a supporto dell’ex sindaco Antonio Romano. Terreno decisivo per i “Fratelli” è proprio Nocera che hanno puntato decisi su Romano per scalzare il centrosinistra e il PD. Il partito della Meloni è presente anche a Roccapiemonte con Carmine Pagano e a Castel San Giorgio con Antonino Coppola. Anche il ricostruendo partito di Forza Italia serra i ranghi per rilanciarsi.

Prova impegnativa anche per il PD che a Nocera Inferiore punta tutto su Paolo De Maio, presentando anche una lista di partito, supportato pure dai socialisti. In corsa anche l’ex sindaco Romano con cinque liste, sostenuto da Fratelli d’Italia, da una civica d’ispirazione forzista, con Forza Italia che si ritrova con FdI, ma anche da Italia Viva. La Lega corre da sola con una propria lista a sostegno del candidato e segretario cittadino Paolo Maiorino, una discesa in campo bocciata dai vertici provinciali del partito di Salvini che, nella tornata delle amministrative, non si presenta con liste proprie. Gli ambientalisti puntano su Tonia Lanzetta sindaco. Potere al Popolo propone la battagliera Erminia Maiorino. Una parte dei grillini, con il placet della parlamentare Virginia Villani, in una nota hanno annunciato il loro sostegno al candidato dei centristi Giovanni D’Alessandro.

Alleanze particolari

Anche per il M5s nessuna lista di partito nella tornata delle amministrative 2022. L’alleanza Pd-M5s si misura a Castel San Giorgio, dove la sindaca uscente Paola Lanzara ha incassato l’ok del ministro degli Affari esteri Luigi Di Maio, che nei giorni scorsi a Castel San Giorgio per un incontro informale con la candidata. Lanzara è sostenuta anche dal PD e dal deputato Dem Piero De Luca. Larghe intese, a Mercato San Severino, dove il sindaco uscente, Antonio Somma, punta alla riconferma forte di un appoggio bipartisan. Con Somma si sono schierati sia i Democrat che Fratelli d’Italia, privi di simboli. Torna sulla scena politica di Giovanni Romano, l’ex sindaco e consigliere regionale che, sostenuto anche da Forza Italia, spera di prevalere. In campo anche Carmine Ansalone, candidato di Articolo 1-Mdp, movimento che ha riferimento, a livello locale, il deputato Federico Conte, con lui parte del centrosinistra e civici. In campo c’è anche Luigi Lupone, consigliere comunale di maggioranza uscente supportato da due civiche.