Scafati. Contrada Cappelle cittadini protestano contro il degrado (video)

Scafati. I cittadini di contrada Cappelle non ci stanno a vivere nell’abbandono e si riuniscono per sollecitare l’amministrazione Salvati

Scafati. Contrada Cappelle cittadini protestano contro il degrado (video)

I cittadini di contrada Cappelle non ci stanno a vivere nell’abbandono e si riuniscono per sollecitare l’amministrazione Salvati ad attivarsi sulla pulizia dell’area e non solo. Erano circa una ventina i residenti del quartiere all’interno del parco in via Sant’Antonio Abate che si sono riuniti per organizzare un’attivazione popolare contro lo stato di degrado che vive in primis lo spazio verde. Secondo iniziativa di Walter Casciello, nome noto in città e candidato alle scorse elezioni comunali, il gruppo riunito ha iniziato a promuovere una raccolta firma che sarà a breve protocollata al primo cittadino di Scafati Cristoforo Salvati, con all’interno un documento di attivazione su diversi punti critici presenti nella contrada.

Tra i problemi denunciati: il degrado del parchetto che ha ospitato l’assemblea, con i giochi installati rovinati e diverse piante mai curate negli ultimi anni. “Al momento il parco non è registrato neanche nell’elenco degli spazi verdi, ciò ha fatto sì che la ditta incaricata della manutenzione ordinaria non sia neanche a conoscenza di questo posto” spiega il giovane Casciello. Ma il parchetto è solo la punta dell’iceberg. L’area infatti continua a vivere il disagio urbano della bretella M3 strada di connessione con l’autostrada A3 e la SS268, con lo svincolo aperto solo all’entrata.

La raccolta firme

Su questo Casciello e residenti sono pronti a presentare una soluzione temporanea, almeno finché non sarà completata la rotatoria propedeutica alla completa apertura. “Abbiamo avuto un’interlocuzione con la sindaca di Sant’Antonio Abate Ilaria Abagnale la quale è d’accordo all’apertura anche dell’altro senso di marcia supportato da un impianto semaforico che possa gestire il traffico veicolare” dichiara sul tema Casciello.

Ambiente malsano

E ancora, il grave problema legato all’inquinamento del canale San Tommaso, con la richiesta di incontri trimestrali tra Comune, ditta autorizzata e Regione Campania per l’aggiornamento sugli stati di lavoro nell’area. “Presentando questo documento firmato chiediamo un incontro specifico con il Sindaco della città Cristoforo Salvati entro il prossimo venerdì” conclude tuonando Casciello, che specifica come: “Se questo incontro non avverrà, saremo pronti a mobilitarci dal lunedì seguente per far sentire i bisogni di noi cittadini”.

Il servizio è di Alfonso Romano