Campania. Elezioni dati e curiosità del giorno dopo

Campania. Elezioni il giorno dopo. Soltanto in 2 comuni il prossimo 26 giugno i cittadini torneranno alle urne per eleggere il sindaco al secondo turno

Sindaci con fascia
Sindaci con fascia

Campania. Elezioni dati e curiosità del giorno dopo

Elezioni il giorno dopo. Soltanto in 2 comuni il prossimo 26 giugno i cittadini torneranno alle urne per eleggere il sindaco al secondo turno di ballottaggio. Il primo turno è stato decisivo in 87 degli 89 comuni campani in cui si è votato per scegliere le nuove amministrazioni comunali.

Conncetivia voucher 2,5

Nei grandi centri quasi tutti eletti al primo turno

In 10 dei 12 grandi comuni (con popolazione cioè superiore ai 15 mila abitanti) un candidato ha già superato la soglia del 50 per cento. I grandi comuni hanno già il loro primo cittadino: Acerra, Ischia, Nola, Sant’Antimo, Somma Vesuviana, Portici, Mercato San Severino, Nocera Inferiore e Portici. Al ballottaggio invece Pozzuoli, dove i due candidati, entrambi in orbita al Partito democratico, Luigi Manzoni (col 46,35 per cento) e Paolo Ismeno (con il 41) si contenderanno al secondo turno la poltrona di primo cittadino. Analoga situazione a Capua, in provincia di Caserta.

Candidati unici

Nei piccoli comuni, con meno di 15 mila abitanti, il sistema a turno unico assicurava la certezza relativa dell’elezione del primo cittadino. Relativa perché in caso di presentazione di un solo candidato, con la relativa lista, la legge impone il raggiungimento del quorum del 40 per cento per validare l’elezione. Situazione che ha interessato 7 comuni. La mobilitazione dei candidati unici ha comunque consentito l’elezione dei sindaci. Con il 100 per cento dei voti ce l’hanno dunque fatta Anna Amendola a Lettere, Nunziante Picariello a Capriglia Irpina, Angelo Antonio Lanza a Flumeri, sempre in provincia di Avellino. E ancora: Giancarlo Guercio a Buonabitacolo, Giorgio Ruggiero a Cicerale, Donato Pica a Sant’Arsenio, tutti in provincia di Salerno; Stanislao Supino ha conquistato Vairano Patenora in provincia di Caserta.

Curiosità

Risultato incredibile a San Bartolomeo in Galdo, nel Sannio: Carmine Agostinelli ha ottenuto il 98,62 per cento dei consensi, pari a 2.422 voti contro i 34 voti del suo competitor di una lista civica. Ma per certi aspetti è ancora più clamorosa l’impresa di Giuseppe Pirraglia: a Gallo Matese ha raccolto il 96,74 per cento dei voti espressi, lasciando che gli altri sei dividessero il restante 3,26, in termini assoluti 267 voti contro 9.