Angri. Serata conclusiva della Festa del Pomod’Oro.

La Pro Loco Angri ha premiato le eccellenze del territorio.

Angri. Serata conclusiva della Festa del Pomod'Oro.
premio Pomod'Oro 2022 Pro Loco Angri

Angri. Serata conclusiva della Festa del Pomod’ Oro.

Spettacolo coinvolgente

Pubblico delle grandi occasioni ieri, nello scenario dei Giardini di Villa Doria dove sono stati consegnati premi a personaggi, attività e imprese del territorio. Un evento organizzato nei minimi dettagli dove nulla è stato lasciato al caso, una organizzazione perfetta, con uno spettacolo coinvolgente e dai tempi ben cadenzati che ha tenuto sempre alta l’attenzione dei presenti. Una manifestazione di spessore che ha grossi margini di crescita.

Percorso culturale della manifestazione

La serata ha concluso  la Festa del Pomod’Oro edizione 2022 partita con le giornate di convegni, sullo sviluppo delle qualità nutrizionali dell’Oro Rosso e sulle vicende del riconoscimento del pomodoro pelato Igp , di workshop e analisi sensoriali che hanno visto l’apertura, a tutta la collettività, della Stazione Sperimentale dell’Industria delle Conserve Alimentari di Agri, in occasione dei suoi cento anni di ricerca nel settore conserviero. Durante i lavori si è respirata un’aria che è andata oltre i confini campani, molte sono state infatti le aziende interessate e coinvolte giunte anche da fuori regione.

Tradizione e innovazione

Importante è il segnale che la kermesse ha voluto dare. La Pro Loco partendo dalla tradizione ha dato un taglio culturale all’evento, quindi non sagra enogastronomica ma festa culturale, con l’intento di  contribuire a promuovere e qualificare tutta la filiera, partendo dalla materia prima eccellenza del territorio, passando attraverso l’industria fino ad arrivare al consumatore finale, dando particolare risalto alla transizione ecologica.

Riconoscimenti alle eccellenze del territorio

E così come per il pomodoro si è voluto esaltare quei personaggi che grazie alle loro competenze e professionalità sono diventate eccellenze del territorio. Quest’anno il premio è stato suddiviso in diverse categorie.

Le categorie e i premiati

Per il settore industria: premio speciale Tedesco semilavorati di dolcezza per i 50 anni di attività, e premio innovazione a Connectivia.

Per arte e spettacolo: premio a Mario Alfano, Enzo Campagnoli, Espedito De Marino, ‘O Revotapopolo, I Soul Six, Gina Amarante. Categoria attività: Montoro, La Magnifica, Mainardi S.a.s.

Categoria personaggio dell’anno: Ferdinando Elefante.

Premio come nuova attività: Mojo.

I premianti

A premiare sono stati: l’assessore all’agricoltura Bonaventura Manzo che ha portato anche i saluti del Sindaco, l’assessore alla cultura e spettacolo Giusy D’Antuono, l’assessore al commercio Maria D’Aniello, l’assessore alla comunicazione e innovazione tecnologica Angela Maria Malafronte e Massimo Pentangelo titolare di Professione Casa.

La madrina Veronica Maya

Madrina per il secondo anno consecutivo dell’evento è stata  Veronica Maya, artista e presentatrice Rai nonché esperta conoscitrice del territorio che ancora una volta ha esaltato la formula vincente della manifestazione.

Prossimo appuntamento

Soddisfazione per gli organizzatori impegnati nel cartellone estivo di eventi Angri Città d’Arte. Infatti la Pro Loco sta già lavorando al prossimo evento in programma il 3 luglio che vedrà in scena,  la tappa di selezione del contest canoro “Una voce per l’agro”.