Efficienza energetica, GdF scopre maxi truffa nel Salernitano

Salerno. Una truffa ai danni dello Stato, che sfruttava titoli di efficienza energetica del tutto falsi, è stata scoperta dalla Guardia di Finanza

Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Efficienza energetica, GdF scopre maxi truffa nel Salernitano

Una truffa ai danni dello Stato, che sfruttava titoli di efficienza energetica del tutto falsi, è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Salerno che ha eseguito nei confronti di quattro indagati altrettante misure cautelari (tre arresti ai domiciliari e una misura d’interdizione) e, contestualmente, un sequestro preventivo di oltre 10 milioni di euro.

I destinatari delle misure cautelari, emesse su richiesta della Procura di Salerno, sono diversi amministratori di aziende coinvolte nella truffa. Gli inquirenti contestano agli indagati diversi reati, tra i quali, truffa aggravata, auto riciclaggio e reati fiscali.

La frode

La frode allo Stato sarebbe stata messa a segno attraverso i certificati bianchi, titoli di efficienza energetica, cioè il principale strumento di promozione dell’efficienza energetica in Italia il quale prevede – spiega un comunicato – che le aziende distributrici di energia elettrica e gas con oltre 50mila clienti, debbano raggiungere ogni anno determinati obiettivi di risparmio energetico.

Falsi attestati

Secondo gli inquirenti e anche secondo il GIP, le aziende coinvolte avrebbero falsamente attestato interventi di risparmio energetico, per oltre 150 milioni di euro e ricavato, indebitamente, 7,3 milioni di euro in parte auto riciclati con altre società, anche per comperare immobili, e in parte reimpiegate con la complicità di altri soggetti economici.

ANSA