Pompei. Evviva l’isola pedonale

Pompei. Evviva l'isola pedonale
Pompei. Evviva l’isola pedonale
L’amministrazione comunale di Pompei esulta per il successo dell’isola pedonale creata grazie al quasi raggiungimento della fine dei lavori pubblici a via Lapanto anche se gli stessi social che espongono le foto dei cittadini festanti fanno riflettere sui filmati dei caroselli a piazza falcone e Borsellino ed i maxi parcheggi creati abusivamente sui marciapiedi del centro storico.
La politica é fatta della ricerca di equilibri sociali tra le esigenze comprensibili del commercio e quelle della vivibilità e della sicurezza per cui la pedonalizzazione delle strade e la movida notturna va bene ma a quando i parcheggi e la video sorveglianza?.
E’ stato apprezzata da molti la Kermesse di tre giorni fatta di musica, animazione, cabaret ma anche di pause per la riflessione fatte di “aperitivi intelligenti” per i giovani del territorio solo che per il luogo di convegno bisogna aprire un’altra perentesi critica sulla mancanza di spazi green attrezzati per il ristoro estivo delle famiglie che non possono permettersi il mare diventato oramai un bene di lusso. Da giugno a settembre é prevista una ricca programmazione di eventi estivi a partir5e dal ‘Pompeii Young Festival’ – organizzato organizzato dall’assessore Michele Troianiello. A settembre ritorna il ‘Pompei street festival’ che é stato un successo l’anno scorso e quest’anno prevede una convenzione con il Mic, tramite il direttore generale del Parco Archeologico Gabriel Zuchtriegel” che consentirà la presenza di forme popolari di arte contemporanea di confrontarsi con i graffiti della Città Antica.