Scafati. Affidamento servizi ai privati, è polemica

“Nella migliore delle ipotesi Salvati ha confuso il ruolo di Sindaco con quello di uomo immagine che per paura ed incapacità non si assume responsabilità alcuna, nella peggiore stanno volontariamente privatizzando la città" le parole di Michele Grimaldi

Scafati. Affidamento servizi ai privati, è polemica
Michele Grimaldi

Scafati. Affidamento servizi ai privati, è polemica

Conncetivia voucher 2,5

E’ polemica sulla volontà dell’amministrazione comunale di esternalizzare la gestione e manutenzione di servizi, strutture e spazi pubblici. “Nella migliore delle ipotesi Salvati ha confuso il ruolo di Sindaco con quello di uomo immagine che per paura ed incapacità non si assume responsabilità alcuna, nella peggiore stanno volontariamente privatizzando la città – le parole di Michele Grimaldi – La sensazione è che ci troviamo dinanzi a ad una somma della prima e della seconda ipotesi”.

A suscitare la polemica è la recente determina con la quale il responsabile di settore Nicola Fienga, su indirizzo dell’assessore delegato Serena Porpora, ha dato via libera al regolamento e autorizzato la manifestazione di interesse per la manutenzione, tramite contratti di sponsorizzazione, di tredici aree verdi cittadine ai privati. “Hanno venduto le farmacie comunali, nonostante si potesse lavorare ad un loro rilancio. Vogliono esternalizzare i tributi ed il servizio di sosta a pagamento, in contraddizione con le prime due scelte della Commissione straordinaria – continua Grimaldi – E rinunciando a due tra le principali fonti di finanziamento dell’Ente, per poi lamentarsi continuamente della mancanza di fondi”. A spingere verso l’esternalizzazione dei servizi è soprattutto la carenza di personale, che rende difficile l’ordinaria amministrazione della macchina comunale, oltre a bloccare uffici interi. Il settore Tributi ad esempio, voluto dalla commissione straordinaria, dalle dodici unità iniziali è arrivato ad averne una manciata, oltre ad essere addirittura sprovvisto di responsabile, con la nomina ad interim della segretaria comunale Paola Pucci. La stessa segretaria che ricopre anche il ruolo di responsabile del Contenzioso. Un accentramento di incarichi in settori strategici per l’ente, che comporta malumore all’interno della stessa maggioranza, e che sta spingendo la responsabile del settore Finanziario Anna Farro verso l’addio. “Vogliono cedere a privati la gestione di verde pubblico, impianti sportivi, villa comunale, biblioteca, laddove invece tramite i fondi europei ed i patti di collaborazione si potrebbe rilanciare una nuova stagione di protagonismo attivo della cittadinanza: sono incapaci di programmare e governare, e dunque esternalizzano tutto, senza garanzie di accesso, fruizione libera e gratuita per i cittadini di beni comuni e pubblici, che invece potrebbe essere anche uno strumento di crescita economica dell’Ente – la stoccata di Grimaldi – La verità è che Salvati è troppo impegnato a tenere incollata la sua maggioranza per occuparsi della città: vedrete che a breve proverà ad esternalizzare e privatizzare anche la funzione di Sindaco”.
Adriano Falanga