Pompei. Cinquantesimo anniversario di Umile Coppola

Pompei. Tra i presenti numerosi giornalisti di Agro 24 e di altre testate, del web, della carta stampata e della televisione

Pompei. Cinquantesimo anniversario di Umile Coppola

Pompei. Cinquantesimo anniversario di Umile Coppola

Bella festa, giovedì 30 giugno presso il ristorante Varnelli, organizzata allo scopo di tributare, nella più spontanea allegria, segni di vicinanza a Umile Coppola editore di Agro24, esplosa in una sincera manifestazione di affetto, prima nel salone ai piani alti dell’Hotel del Sole (con un’incantevole veduta sugli Scavi archeologici di Pompei) e successivamente nella sala del bistrot Varnelli di Pompei. Dobbiamo in primis citare il “cerchio magico” dei suoi affetti familiari (la gentile signora Natalia, la deliziosa figlia Giulia e il cognato Gerardo) tra le presenze più importanti all’Evento. Insieme a loro i  numerosi amici  del territorio più bello del mondo, quello tra Vesuvio e piano del Sarno, terra di cultura tra paesaggio, musica e poesia e, dulcis in fundo, la buona cucina, che al Varnelli è stata assaporata grazie alla preparazione magistrale della pizza napoletana versione targata  “Pizza Pride” che prevede la pizza tradizionale co le migliori farine e guarnita con i prodotti biologici delle cooperative agricole sociali della Campania.

Conncetivia voucher 2,5

A illustrare l’iniziativa, come fiore all’occhiello di una produzione artigianale che lui promuove a tutti i livelli con brillanti trovate mediatiche è stato il festeggiato della serata (Umile in persona). Successivamente è arrivata la torta tra  brindisi e i cori augurali. Una dimostrazione lampante dell’impegno che “il nostro” mette nell’iniziativa di alto profilo morale e gustativo, evidenziando l’iniziativa del giovane imprenditore Francesco Varnelli,  gestore  del famoso ristorante del centro di Pompei che ha inserito  nel suo menù la massima espressione della cucina partenopea. Umile ne ha, con competenza, descritto  il fine “etico” alla base di un’iniziativa a sostegno dell’inclusione di persone sfortunate e/o “speciali”, che lavorano nelle cooperative agricole della Campania, come quella che produce vino Asprinio con cui abbiamo tutti avuti pieni i calici per  brindare alla salute del “famoso cinquantenne”.

Tra i presenti numerosi giornalisti di Agro 24 e di altre testate, del web, della carta stampata e della televisione, oltre ad amministratori pubblici e di aziende private. Praticamente nessuno ha voluto mancare a una festa memorabile per una  comitiva  vincolata dal forte spirito di partecipazione civile sul territorio  a cui Umile aveva fatto appello: “Ci tengo alla tua presenza, porta con te chi vuoi (l’invitato può invitare)”. Ecco perché, alla fine, il riscontro dei presenti  ha onorato, alla grande, gli ampi spazi ricettivi  dell’Hotel del Sole-bistrot Varnelli.