Angri. Storia e tradizioni viste dagli alunni dello “Smaldart” (video)

Angri. Gli studenti dell’IC Smaldone hanno realizzato all’interno dell’istituto dei significativi murali nell’ambito del “Smaldart” e il “MasterPon”

Angri. Storia e tradizioni viste dagli alunni dello “Smaldart” (video)

Murali come percorso visivo e culturale della città. Gli studenti dell’Istituto Comprensivo Smaldone di Angri hanno realizzato all’interno dell’istituto di via Stabia dei significativi murali nell’ambito del “Smaldart” e il “MasterPon”. Scuola e territorio sintetizzati in vere e proprie opere artistiche murali supervisionate da esperti esterni nelle ore PON che hanno avuto come finalità la realizzazione di percorsi educativi volti al potenziamento delle competenze, l’aggregazione e la socializzazione degli studenti tutti durante l’emergenza Covid -19.

Conncetivia voucher 2,5

Murali sintesi della recente storia cittadina

I murali sono sintesi della recente storia della cittadina angrese devota al patrono San Giovanni Battista e al santo fondatore delle suore Battistine Sant’Alfonso Maria Fusco ma soprattutto a Don Enrico Smaldone il prete della “Città dei Ragazzi” declinato e citato in ben due opere murali realizzate dagli alunni del progetto “Smaldart”.

Connessione con il tessuto sociale

È fondamentale una nuova connessione, in questo ambito di apprendimento e socialità, tessere nuovi collegamenti tra scuola come agenzia educativa, tessuto sociale e amministrazione comunale, che non ha fatto mancare il proprio supporto con la presenza, al taglio del nastro, dell’assessore delegato alle politiche scolastiche Giusy D’Antuono.

Il servizio è di Luciano Verdoliva