Pompei. Dibattito sui beni confiscati alla camorra con esperti e protagonisti della loro gestione

La confisca dei beni è un’arma fondamentale nella lotta alla camorra. L’iniziativa di repressione dell’associazionismo mafioso penalizzandolo negli interessi materiali, finalizzati al mantenimento di un vero e proprio esercito antistato che minaccia la legittima sovranità degli Enti territoriali, gestiti col consenso democratico. Agli Enti locali compete lo step di assegnazione dei beni sequestrati alla camorra con pubblico concorso. Gli esempi di buona gestione dei beni sequestrati non mancano. Un post del comune di Pompei che ospita il convegno organizzato per il 20 luglio da una testata locale dal titolo “beni confiscati luci ed ombre” fa l’esempio di un’associazione coraggiosa impegnata da 14 anni nel sociale come “A voce d’è creature” che sotto la guida di don Luigi Merola da anni opera in un bene confiscato al clan Cesarano e affidatogli successivamente dal Comune di Pompei per educare minori del territorio a rischio. Il Comune di Pompei ha sempre affidato i beni confiscati che gli sono stati assegnati ad associazioni impegnate nel sociale. Il prossimo 20 luglio, presso la sala consiliare del Comune di Pompei, una testata giornalistica locale ha indetto un dibattito pubblico dal titolo “Beni confiscati, luci ed ombre” organizzato nell’aula consiliare di Palazzo De Fusco. Servirà a livello locale fare il punto dei rapporti tra l’Ente Comune di Pompei e le varie associazioni assegnatarie (A voce de’ creature, ALILACCO, movimento sportivo bartolo Longo, associazione Anthos e associazione dei carabinieri). “Quando ho avuto bisogno di sostegno nella gestione materiale del bene che mi é stato affidato dal Comune di Pompei ho sempre incontrato la disponibilità delle amministrazioni che si sono succedute nei 12 anni in cui ho operato sul territorio nel contrasto all’usura in collaborazione con le forze locali di Polizia”. Ha dichiarato a riguardo Amleto Frosi responsabile dell’ALILACCO di Pompei.

Conncetivia voucher 2,5

Mario Cardone