Scafati. Salvati presenta il Bilancio: “chiedo un voto per la città”

Fa appello al senso di “responsabilità e maturità politica del Consiglio comunale” il sindaco Cristoforo Salvati, perché “non si può non adottare un bilancio che risponde in maniera così netta alle richieste”.

“E’ un bilancio che risponde alle esigenze della città, che raccoglie le indicazioni degli assessori”. Fa appello al senso di “responsabilità e maturità politica del Consiglio comunale” il sindaco Cristoforo Salvati, perché “non si può non adottare un bilancio che risponde in maniera così netta alle richieste”. Come a dire, noi abbiamo fatto la nostra parte, adesso tocca ad ogni singolo consigliere assumersi la responsabilità di votarlo, o scegliere di andare a casa. Il primo cittadino ha voluto lanciare così un messaggio chiaro a maggioranza e opposizione, attraverso una conferenza stampa dove ogni suo assessore (o quasi, assenti il vicesindaco Serena Porpora e Gennaro Avagnano) ha illustrato le novità del proprio settore di competenza. In un primo momento, ha spiegato Salvati, in giunta era arrivato un bilancio tecnico, preparato sulla falsariga dei precedenti esercizi finanziari. “Abbiamo però deciso di adeguarlo alle esigenze di ogni assessore”. “Con il via libera dell’Assise si potrà procedere alle 44 assunzioni previste – rimarca Nunzia di Lallo, che passano (si spera) attraverso un concorso indetto dal Comune – Così daremo una opportunità di lavoro a 44 famiglie, oltre a concedere future possibilità a coloro che entreranno in graduatoria”. E’ una passerella di intenti quella che segue, dove ogni assessore fa presente le sue novità, che del resto si tramuteranno in mancate possibilità nel momento in cui non dovesse passare il bilancio. Si parte della rassegna estiva, attraverso un ricco parterre di iniziative concertate con l’assessorato al Commercio, al rilancio della biblioteca. “A settembre previsto il festival della pizza e lo street food nella villa comunale – aggiunge Alfonso di Massa – oltre alla Scafati cardioprotetta con la Polizia Municipale”. Deblattizzazione, compattatore per la plastica le principali novità di Daniela Ugliano, mentre Camillo Auricchio anticipa l’apertura di un apposito capitolo dedicato alla manutenzione scolastica (160 mila euro) e il raddoppio di quello per la manutenzione immobili (270mila). Sarà messa in sicurezza Corso Trieste e via libera anche per Stadio Comunale e Palamangano. “Abbiamo trovato anche i fondi per la progettazione di circa 700 nuovi loculi cimiteriali” sottolinea Raffaele Sicignano. Infine l’appello di Salvati: “Andrò in Consiglio per chiedere un voto alla città, per il suo ritorno alla normalità”. Assente Avagnano, che aveva “minacciato” il ritiro degli assessori, a nome dei dissidenti, se prima del Bilancio non ci fosse stato un Consiglio con il Puc, esternalizzazione tributi e riorganizzazione macchina comunale. “Decido io le priorità, prima il bilancio”, ha chiosato il primo cittadino.
Adriano Falanga

Conncetivia voucher 2,5