Sarno. Nuovo piano traffico: le perplessità dei cittadini (video)

Sarno. Dopo l’introduzione, in via sperimentale, del nuovo piano traffico, risulta chiaro agli automobilisti, che non è semplice transitare da un lato all’altro della città

Sarno. Nuovo piano traffico: le perplessità dei cittadini (video)

Viabilità a Sarno. Dopo le prime settimane dall’introduzione, in via sperimentale, del nuovo piano traffico, ciò che risulta chiaro agli automobilisti residenti e non solo, che non è semplice come ci si aspettava transitare da un lato all’altro della città. I cambiamenti più significativi, infatti, sono quelli che hanno coinvolto la centralissima via Matteotti, che collega la periferia di Lavorate con il centro della cittadina ai piedi del Monte Saro, la quale, all’altezza dell’intersezione con via Lanzara, prevede un unico senso di marcia verso la zona centrale.

Conncetivia voucher 2,5

Il tratto di Via Roma

A senso unico anche via Roma, altra strada interessata in passato da code che, con il caldo di questa torrida estate, sembravano decisamente infinite. E in parte è ancora così, poiché sulla strada cittadina, interessata in questi giorni anche da alcuni lavori che diminuiscono notevolmente la larghezza della carreggiata, non sempre il transito risulta essere agevole, sia per le utilitarie che per i mezzi un po’ più ingombranti, quali furgoni, o auto di una certa stazza. A corredo di una situazione che potrebbe risultare scomoda per gli automobilisti che confluiscono ora in un unico senso di marcia nella strada interessata, anche il passaggio a livello contiguo all’intersezione di via Roma, appunto, con il corso intitolato a Giovanni Amendola.

Il malcontento

Sebbene l’assessore al ramo abbia specificato più volte che il nuovo piano traffico è stato varato in via sperimentale, approfittando dunque del periodo di chiusura delle scuole e della poca affluenza di automobilisti in strada a causa delle vacanze estive, serpeggia tra i cittadini, gli automobilisti autoctoni e forestieri, un po’ di malcontento, poiché, come spiega qualcuno, per percorrere brevi tratti in auto, adesso, si deve girare in tondo per tutto il centro città.

Carmela Landino