Agro voto. I sindaci Ferraioli e Salvati in prima fila? Duello Carpentieri – Gambino

Agro Nocerino. Elezioni politiche nell’agro. Per il momento sono solo supposizioni ma le segreterie dei partiti stanno già facendo “casting”

Elezioni politiche ipotesi in campo Carpentieri, Gambino, Ferraioli e Salvati
Elezioni politiche ipotesi in campo Carpentieri, Gambino, Ferraioli e Salvati

Agro voto. I sindaci Ferraioli e Salvati in prima fila? Duello Carpentieri – Gambino

Elezioni politiche nell’agro. Per il momento sono solo supposizioni ma le segreterie dei partiti stanno già facendo “casting” per individuare i candidati per le prossime elezioni alla Camera dei Deputati e al Senato. Sarà una scelta ponderata e difficile visto anche la drastica riduzione dei seggi.

Conncetivia voucher 2,5

Lotta serrata per la candidatura

Nel comprensorio dell’agro la lotta è molto serrata nel centro destra dove alcuni sindaci non fanno mistero di aspirare a un seggio e sono pronti a lasciare la loro carica per tentare di staccare il biglietto vincente per i colli romani. Ad Angri Cosimo Ferraioli avrebbe già informalmente preannunciato ai suoi di “non prendere impegni”. La Lega potrebbe offrigli la chance vista anche la penuria di candidati nell’agro per il partito di Salvini.

Salvati pronto a lasciare la guida cittadina

A Scafati il sindaco Cristoforo Salvati non fa mistero di volere tentare la sorte al Senato, magari per spirito di partito, vista anche la fragile situazione politica cittadina che presto potrebbe implodere e comunque mandarlo a casa. Sarebbe un ottima exit strategy per il medico scafatese, il suo riferimento politico resta “Fratelli D’Italia”.

Lotta Gambino – Carpentieri

Proprio Fratelli d’Italia punterebbe, però, decisa su Alberico Gambino, anche a giusto “risarcimento” di una carriera politica interrotta dalle note vicende giudiziarie dalle quali l’ex sindaco e consigliere regionale ne è uscito completamente assolto proprio nelle scorse settimane. C’è però un ostacolo, la stessa aspirazione che ha il deputato regionale Nunzio Carpentieri che anche in tale occasione riporrebbe un’antica rivalità interna a oggi equilibrata dall’affermazioni dei due contendenti: entrambi si sono fatti il giro alla Regione. Oggi però la bilancia sembra propendere per Gambino vera macchina da voto.

Che fine faranno Strianese e Canfora?

A centro sinistra sembra chiaro che ne Michele Strianese, sindaco di San Valentino Torio e presidente della Provincia di Salerno, e ne Giuseppe Canfora primo cittadino di Sarno avranno la candidatura. La prossima settimana il quadro sarà certamente più chiaro.

RePOL