Salerno: Omicidio per presunto traffico di droga nel porto di Acciaroli

C'è una svolta nell'omicidio del sindaco pescatore nel salernitano. Sono nove i presunti indagati per l'omicidio del sindaco pescatore.

Salerno: Omicidio per presunto traffico di droga nel porto di Acciaroli
Una foto senza data di Angelo Vassallo. "Due, tre giorni prima di essere ammazzato mio fratello mi aveva detto che esponenti delle forze dell'ordine erano in combutta con personaggi poco raccomandabili", lo ha rivelato ai microfoni di Sky Tg 24 Claudio Vassallo, fratello del sindaco di Pollica (Salerno), Angelo, brutalmente ammazzato nella notte tra domenica e lunedì. ANSA/NICOLA LANESE

Omicidio e associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga: sono i reati su cui indagano i carabinieri del Ros di Roma e quelli di Salerno che stanno eseguendo un decreto di perquisizione nei confronti di nove indagati a vario titolo coinvolti nell’uccisione di del primo cittadino di Pollica, nel Salernitano.

Conncetivia voucher 2,5

Il “sindaco pescatore” che non si era piegato alla camorra. L’ipotesi investigativa è che il primo cittadino sia stato ucciso perché’ voleva svelare un traffico di droga che gravitava attorno al porto turistico di Acciaroli di cui era venuto a conoscenza.