E’ originario di Salerno, l’uomo accusato dell’omicidio a Civitanova Marche.

Filippo Claudio Ferlazzo, 32 anni dovrà rispondere di omicidio volontario. Ha ucciso nel centro di Civitanova Marche un nigeriano di 39 anni, Alika Ogorchukwu, che avrebbe, seecondo lui, importunato la fidanzata.

Omicidio di Civitanova
Omicidio di Civitanova

La dinamica

Un delitto a cui hanno assistito molti, avvenuto  in una strada affollata  a quell’ora, nel famoso centro marchigiano dove nessuno dei presenti è intervenuto per far desistere dall’azione delittuosa l’italiano, anzi molti di loro hanno filmato la scena con i telefonini.

Conncetivia voucher 2,5

L’assassino è stato identificato velocemente e, dopo l’interrogatorio in Questura, è stato arrestato. Si apprende che dopo il pestaggio al nigeriano, l’aggressore ha anche rubato il cellulare della vittima, oltre  che di omicidio dovrà rispondere anche di rapina.

La vittima

La vittima si chiamava Alika Ogorchukwu di  39 anni  e abitava con moglie e un figlio a San Severino Marche. Era un venditore ambulante di fazzoletti  che vendeva per strada, all’uscita dei negozi. Un uomo claudicante, perché l’anno scorso era stato investito mentre era in bici, si aiutava quindi con una stampella.

Il brutale pestaggio

Filippo Claudio Ferlazzo, l’aggressore, di origini salernitane,  ha piccoli precedenti penali e lavora a Civitanova Alta. Si è scagliato contro Alika Ogorchukwu e lo ha colpito con la stampella, molte volte, alla testa e in tutto il corpo, non si è fermato neanche quando Alika era già caduto a terra ed era rimasto immobile. Gli si è seduto sopra, tenendogli la testa schiacciata al suolo