Sant’Antonio Abate: Svaligiata casa di familiari del giovane deceduto nell’incidente a Eboli.

I malviventi hanno agito indisturbati mentre si celebrava l'ultimo saluto a Giuseppe D’Aniello deceduto nell'incidente ad Eboli.

ladri appartamento
ladri appartamento

La vergogna si è consumata durante il funerale.

Ieri a Sant’Antonio Abate è stato proclamato lutto cittadino per la morte di Giuseppe, il 28enne deceduto in un incidente stradale ad Eboli il 29 luglio. E mentre in chiesa la comunità partecipava commossa  al rito funebre per l’ultimo saluto, i ladri svaligiavano la casa di alcuni parenti.

Conncetivia voucher 2,5

Gli sciacalli in azione

I malviventi, approfittando dell’assenza dei familiari del giovane, hanno agito indisturbati nell’appartamento posto al primo piano di una palazzina in via Santa Maria la Carità. Dalla casa degli zii sarebbero spariti gioielli, denaro e preziosi per un valore di diverse migliaia di euro. Sono stati i vicini, notando le porte aperte dell’abitazione, a fare scattare l’allarme.

Le indagini

Sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia di Castellammare ed i miliari della stazione di Sant’Antonio Abate che hanno acquisito i video delle telecamere di sorveglianza. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti, anche il fatto che gli sciacalli si siano confusi tra la folla di parenti ed amici giunti in massa per le condoglianze nell’abitazione della famiglia del 28enne, compiendo una sorta di “soprallugo”.