Sarno. Cambio di rotta e gestione per la zona PIP

Consiglio comunale si richiesta dell’opposizione al sindaco, Giuseppe Canfora, per parlare di area PIP.

Antonello Manuel Rega
Antonello Manuel Rega

Sarno. Cambio di rotta e gestione per la zona PIP.

Sarno. Consiglio comunale si richiesta dell’opposizione al sindaco, Giuseppe Canfora, per parlare di area PIP. All’ordine del giorno lo stato dell’arte dei lavori che riguardano la zona industriale della città dei Sarrastri, ed il contenzioso di un’azienda in particolare con la società di gestione dell’area che, di fatto, rimane ancora di demanio comunale.

Conncetivia voucher 2,5

Le intenzioni della minoranza

A fare chiarezza sulle intenzioni della minoranza, il consigliere Antonello Manuel Rega, capogruppo in assise per Fratelli d’Italia e componente della cabina di regia per la zona PIP.
“La proposta della minoranza riguardava non solo la richiesta di riqualificazione della zona, ma anche di una seria azione di monitoraggio della stessa, affinché possa essere finalmente un fiore all’occhiello non solo per Sarno, ma anche per l’intero comprensorio”.

La gestione dell’area PIP

Per ciò che concerne la gestione dell’area industriale, invece, la problematica sollevata dai consiglieri di minoranza riguarda anche delle questioni amministrative, in quanto la società di gestione avrebbe avanzato ad un’azienda che insiste nel comprensorio, una richiesta di risarcimento per dei contributi non versati. Tuttavia, ma la sentenza del TAR, passata in giudicato e dunque non più appellabile, ha condannato il Comune a risarcire l’azienda – spiega il capogruppo del partito di Giorgia Meloni. Una situazione questa, che potrebbe generare un effetto a cascata devastante per l’Ente, ma soprattutto per i cittadini”.

 

Carmela Landino