Scafati. San Pietro urbanizzata ma con strade non adeguate, si cerca l’allargamento

Contro i disagi alla mobilità nel quartiere San Pietro di Scafati i consiglieri della coalizione "Insieme per Scafati" hanno presentato una mozione per allargare la strada tra via Abate Cuomo e via Terze.

Il quartiere di San Pietro in Scafati vive un’importante crescita urbana non supportata da nuovi sviluppi infrastrutturali, la coalizione consiliare “Insieme per Scafati” pronta a proporre l’allargamento di una stradina che collega via Abate Cuomo e via Terze. Nel segno di chi ha messo la città di Scafati davanti la propria persona. Sono anni che la contrada scafatese vive, nonostante uno stallo demografico, una nuova vita dal punto di vista dell’urbanizzazione, con i pregi e i problemi del caso.

Conncetivia voucher 2,5

I lamenti della cittadinanza

In particolare la cittadinanza ha spesso lamentato un assetto viario disordinato per le necessità dell’area, soprattutto a ridosso dell’istituto comprensivo Samuele Falco. Arriva così la mozione dell’opposizione consiliare rappresentata dalla coalizione “Insieme per Scafati”, che a firma dei consiglieri Michelangelo Ambrunzo, Michele Grimaldi e Michele Russo hanno presentato un progetto che prevede l’allargamento della strada che congiunge via Abate Cuomo con via Terze, che ha riscontrato l’adesione anche della consigliere di Forza Italia Teresa Formisano . La strada è infatti molto stretta, provocando non pochi problemi alle molte auto di passaggio in entrambi i sensi di marcia, non lasciando infine spazio al transito di pedoni.

L’idea del compianto Alfonso Carotenuto

I democratici chiedono quindi la trasformazione della strada per creare una soluzione viaria di qualità per i cittadini, portando avanti una giusta battaglia di un carissimo amico. “Il compianto Alfonso Carotenuto (ex consigliere comunale deceduto lo scorso 15 luglio, ndr) fu tra i primi a sottolineare questa possibilità per accrescere la sicurezza stradale nel territorio di San Pietro” spiega il consigliere comunale di opposizione Michelangelo Ambrunzo, che conclude “ Speriamo che l’amministrazione si possa attivare almeno su questo tema, noi continuiamo a lavorare per proporre soluzioni ai problemi dei cittadini. Basterebbe semplicemente acquistare del terreno limitrofo alla strada ed allargarla, non impossibile visto che il proprietario si è reso disponibile a ragionare sull’evenienza”.