Giffoni. Trovato il corpo di Ciro. Accoltellato, smembrato e occultato in un dirupo dalla famiglia.

Omicidio di Ciro Palmieri. Dopo l'arresto di questa mattina, moglie e figli indicano il luogo dove hanno gettato il cadavere.

vigili del fuoco ritrovamento cadavere

Il ritrovamento

Il corpo di Ciro Palmieri, panettiere 43enne di Giffoni Valle Piana, è stato trovato. Orrendo epilogo di una storia raccapricciante. L’uomo è stato ucciso dalla sua stessa famiglia, moglie e figli che, dopo l’arresto di stamane, hanno indicato il luogo dell’occultamento.

Conncetivia voucher 2,5

La messa in scena

Il 29 luglio l’uomo scompare e la moglie, solo il giorno dopo si rivolge ai carabinieri per denunciarne la scomparsa. Si era rivolta anche alla trasmissione televisiva “Chi l’ha visto”, condividendo diversi appelli, pregando l’uomo di ritornare a casa e invitando la platea a segnalarne l’eventuale avvistamento alle forze dell’ordine. Ma è tutta una messa in scena.

L’efferato omicidio

Le registrazioni delle telecamere hanno immortalato la crudele realtà.  Prima ucciso a coltellate, poi fatto a pezzi  e inserito in un sacco per essere gettato in un dirupo. Questa mattina è stato eseguito l’arresto di madre e figli che hanno indicato dove il corpo era stato nascosto.

Il corpo in un dirupo

Il Comando Vigili del Fuoco Salerno ha inviato la squadra del distaccamento di Giffoni Valle piana con il supporto dei reparti speciali ”speleo Alpino fluviali”, che in collaborazione con il personale del CNSAS, hanno recuperato la salma dell’uomo, che giaceva in un dirupo impervio in località Curticelle a Giffoni Valle Piana.