Pagani. Strade nel caos, alla denuncia dell’opposizione risponde Veronica Russo

I consiglieri comunali Sessa e Calce hanno denunciato uno stato perenne di "sosta selvaggia" in città, con l'assessore delegata alla viabilità che replica:" Controlli in aumento"

Pagani Comune
Pagani Comune

Pagani strade di nessuno, sono forti le accuse dell’opposizione comunale che descrivono il piano parcheggi in città come assolutamente insufficiente. Grazie anche a comportamenti non ottimali da parte della cittadinanza paganese, le strade del centro storico e non solo nelle ultime settimane sono state investite da un fenomeno di disordine generalizzato, con automobili parcheggiate ovunque, anche dove le strisce non esistono o sono gialle facendo diventare le corsie strettissime, con i disagi di traffico e piccoli incidenti che ne conseguono. ”Il problema della “sosta selvaggia” nella nostra città diventa sempre più grave. Automobili parcheggiate in ogni dove, che sostano sulle strisce pedonali o sui posti riservati ai disabili, che invadano le corsie dando problemi alle auto in marcia, nell’indifferenza totale di chi dovrebbe garantire l’ordine ed il rispetto delle regole” è la denuncia che viene dai consiglieri comunali di opposizione Vincenzo Calce e Anna Rosa Sessa,  che se la prendono al tempo stesso con l’amministrazione comunale del sindaco Lello De Prisco:” Purtroppo ai soliti proclami non seguono i fatti ed il grado di vivibilità a Pagani peggiora quotidianamente. Occorre intervenire con un piano di viabilità serio ed efficace, con multe e controlli. occorre fare presto onde evitare ulteriori danni alla comunità Paganese”. Le opposizioni lamentano quindi la mancanza di un pugno duro contro i contravventori quotidiani e al tempo stesso un piano viabilità e parcheggi che sappia mitigare l’emergenza stallo auto in città, mettendo sotto la lente di ingrandimento soprattutto l’operato del locale comando di Polizia Locale. L’amministrazione al tempo stesso accusa di demagogia i propri avversari politici, reputati molto bravi a far polemiche vuote, ma non a proporre vere proposte per la città, che nel frattempo esistono. “Noi non facciamo proclami ma comunichiamo pubblicamente il nostro lavoro quotidiano” tuona l’assessore alla viabilità Veronica Russo, che spiega come “Siamo pronti nei prossimi mesi all’assunzione di circa 5 nuovi agenti della Polizia Locale, che aumenteranno il senso di presidio e di controllo sul territorio. E’ un primo passo, ma ricordiamo che veniamo da un dissesto finanziario e con bilanci arretrati recuperati dopo immane lavoro solo a Luglio di quest’anno”. In generale va recuperato un senso comune di rispetto delle normi stradale, un aspetto secondo la Russo “quanto mai fondamentale, dovremmo concentrarci su noi stessi piuttosto che fare polemiche con le istituzioni, quasi giustificando un fenomeno vivo da molto tempo”.