Molina di Vietri, ancora teatro di incidenti stradali

Ennesimo incidente nei pressi del Ponte di Molina dove 10 giorni fa a perso la vita il barman cavese. Il grido di allarme del Comitato Civico Dragonea

incidente Molina di Vietri

Il luogo dove ha perso la vita il barman di Cva

La scorsa notte, la SS 18 si è nuovamente trasformata in teatro di sinistro, e proprio nei pressi del Ponte di Molina di Vietri, dove dieci giorni fa ha perso la vita Marcello Cardamone, barman 46enne originario di Cava de’ Tirreni che nel rincasare dal lavoro, avrebbe prima urtato contro la fiancata di un’auto in sosta, e poi avrebbe perso il controllo del mezzo, sbattendo contro il marciapiede dove purtroppo è morto sul colpo. Questa volta una Smart Bianca si è completamente ribaltata su un lato.

Ennesimo incidente. Il grido del Comitato Civico Dragonea

Il Comitato Civico Dragonea lancia l’ennesimo grido di allarme sul proprio profilo social: “Ci risiamo, stanotte ennesimo incidente sulla ex SS18 nei pressi del Ponte di Molina, proprio nello stesso punto dove 10 giorni fa perse la vita un giovane padre di Cava. Verso le 2,30 una Smart bianca si è completamente ribaltata e sono dovuti intervenire i vigili del fuoco di Salerno per estrarre una ragazza ferita e liberare la carreggiata con l’ intervento delle forze dell’ordine e di un ambulanza. Solo verso le 5 tutto è tornato alla normalità con il ripristino della viabilità. Qualcosa davvero non va, gli appelli alla prudenza servono a poco, non c’è più tempo. Servono subito controlli serrati ed interventi lungo tutto il tratto Cava-Vietri”. E in un commento aggiunge: “Non basta più dire – andate piano – perchè le conseguenze le paga spesso non chi commette le infrazioni ma chi le subisce. Altri automobilisti e residenti del posto. Bisogna  sensibilizzare, quello si, ma serve anche altro”.