Pompei. Lo Street Festival mette insieme città antica e moderna

La manifestazione prevede arte murale, musica, cinema e arte della fotografia dal 22 al 24 settembre

Pompei street festival

Street Art

“Pompei Capitale Mondiale della Street Art” è lo slogan che ha aperto la manifestazione di presentazione del 15 settembre 2022 a Palazzo De Fusco della seconda edizione del Pompei Street Festival,  organizzata dal Comune di Pompei in collaborazione con Art and Change Impresa Sociale e la partecipazione del Parco Archeologico di Pompei. Alla conferenza  hanno partecipato il sindaco Carmine Lo Sapio, il direttore del Parco Gabriel Zuchtriegel e il promoter Nello Petrucci.

Il programma

L’evento, in programma dal 22 al 24 settembre, prevede quattro sezioni dedicate all’arte: musica, murales, cinema e fotografia, con particolare attenzione alle tematiche (legalità lavoro precario, interazione sociale, tutela ambientale e riqualificazione urbana, crescita turistica e socio-economica della Città).

Il sindaco Lo Sapio

“Con il festival affermeremo il nostro ruolo  internazionale in quanto sede degli Scavi Archeologici e del Santuario della Beata Vergine Maria del Santo Rosario” – è stata la dichiarazione del sindaco Carmine Lo Sapio

Il direttore del Parco Zuchtriegel

Il direttore del Parco Archeologico, Gabriel Zuchtriegel, ha sottolineato la valenza sociale del Festival: “Con Pompei Street Festival e con il Comune di Pompei c’è una grande intesa per fare insieme degli eventi, sia nella città nuova sia nella città antica e vivere le due realtà congiunte per consolidare l’appartenenza al territorio della comunità locale”.

Il promoter Nello Petrucci

Ad illustrare il progetto dotato di un fitto programma è stato il promoter Nello Petrucci che ha commentato: “Vorrei creare una comunità di sognatori ed artisti che facciano della cultura e dell’arte strumenti di cambiamento e miglioramento delle coscienze e fattore di consapevolezza sociale”.