Pompei. Centocinquantesimo anniversario dall’arrivo del Beato Bartolo Longo 

La comunità pompeiana intende rivivere le tappe del miracolo che l’avvocato santo ha compiuto in Valle di Pompei.

pompei
Pompei

Il miracolo

La comunità pompeiana intende rivivere le tappe del miracolo che l’avvocato santo ha compiuto in Valle di Pompei. Riscoprire il valore dell’esperienza di Bartolo Longo a distanza di centocinquanta anni è il leit motiv degli innumerevoli eventi che il Santuario di Pompei ha organizzato in occasione dell’Anno Giubilare Longhiano che inizierà il 1° ottobre 2022 e terminerà il 31 ottobre 2023.

L’Arcivescovo di Pompei Tommaso Caputo, nella  sua Lettera invita a «riscoprire lo spirito di quel tempo, risvegliare l’entusiasmo sopito, ritrovare il gusto di investire sulla speranza».

Anno Giubilare Longhiano

Ogni mese di quest’anno sarà contrassegnato da celebrazioni, eventi e manifestazioni che ricorderanno le tappe salienti dell’opera mirabile di Bartolo Longo, tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, trasformando una terra desolata e deserta in una fiorente città che vanta la centralità di un Santuario mariano, diventato in pochissimo tempo uno dei più conosciuti al mondo e visitato, ogni anno, da milioni di pellegrini devoti della Madonna del Rosario.

“Chi propaga il Rosario è salvo!”

Questo mese di ottobre, primo dell’Anno Longhiano, sarà ricco di appuntamenti. Anche i temi del consueto “Buongiorno a Maria”, in questo ottobre, saranno ispirati a quella locuzione interiore “Chi propaga il Rosario è salvo!” incisa in maniera talmente profonda nell’anima di Bartolo Longo, da prendere forma e sostanza in opere e parole che travalicarono i confini della valle pompeiana.

“Buongiorno a Maria”

Dal 1° ottobre, alle 6.30, ci si ritroverà in Basilica, dal lunedì al sabato, per affidare il nuovo giorno che inizia alla Madonna. Assieme alla diretta del “Buongiorno a Maria” riprenderanno  le dirette televisive delle sante Messe dal Santuario.

Il programma

Sarà il Cardinale coreano Lazzaro You Heung-sik, Prefetto del Dicastero per il Clero, a presiedere la Supplica, domenica 2 ottobre. Il rito inizierà alle 10.30 con la santa Messa e terminerà alle 12, con la recita della preghiera composta da Bartolo Longo nel 1883. Il 5 ci sarà la Festa del Beato, con la partecipazione delle scuole; mentre il 7, Festa della Madonna del Rosario.

In programma, poi, il 19 ottobre, un incontro per ricordare il 20° anniversario della Rosarium Virginis Mariae , la Lettera Apostolica di San Giovanni Paolo II che inaugurò l’Anno del Rosario (2002), mentre, il 26, appuntamento in Basilica con il Concerto che ricorderà il 42° anniversario della Beatificazione di Bartolo Longo. Il 29 ottobre, sarà commemorato quel giorno storico, dell’ottobre 1872, in cui è iniziata la storia della Nuova Pompei.