Napoli. Concessione gestione Autostrada3. Tutto da rifare? (video)

Napoli. Il Consiglio di Stato boccia l’iter del Ministero sull’affidamento dell’autostrada agli spagnoli del Sis per i prossimi 25 anni

Napoli. Concessione gestione Autostrada3. Tutto da rifare? (video)

Il Consiglio di Stato boccia l’iter del Ministero sull’affidamento dell’autostrada agli spagnoli del Sis per i prossimi 25 anni. Una notizia che desta clamore. Il ministero per le Infrastrutture doveva acquisire il parere del Cipe e dell’Art, l’autorità regolatoria dei trasporti, prima di procedere alla procedura competitiva negoziata tra Sam e Sis per la gestione dell’autostrada A3 Napoli-Pompei- Salerno, ma non avendola fatta la gara risulta illegittima. La sentenza del Consiglio di Stato rimette nelle mani del Ministero la gara per la gestione della A3, dopo la fine dell’era Sam.

Una nuova procedura

A proporre ricorso è stata la Salt, la Società Autostrada Ligure Toscana per azioni, gruppo Gavio. Ora il Ministero dovrà eseguire una nuova procedura di gara, probabilmente una “aperta” e più concorrenti, stante anche l’obbligo di acquisizione dei due pareri che di fatto fa venire meno in teoria la celerità di quella negoziata.

Il ministero deve trovare una soluzione

Per la gestione dell’A3, il cui primo tratto, Napoli-Pompei, fu inaugurato nel 1929, si riapre la partita della gestione e il ministero per le Infrastrutture dovrà trovare una nuova soluzione.

Il servizio è di Aldo Severino