Angri. Apre la Bretella M2 ma è rivolta dei residenti delle traverse

Angri. Apertura della Bretella M2, già ci sono le contestazioni ufficiali. Una raccolta di firme dei residenti delle due traverse che si connettono con la strada

Angri. Bretella M2. Traverse pericolose in Via Dei Goti - Agro24

Angri. Apre la Bretella M2 ma è rivolta dei residenti delle traverse

Apertura della Bretella M2, già ci sono le contestazioni ufficiali. Una raccolta di firme dei residenti delle due traverse che si connettono con il nuovo tratto stradale realizzato da ANAS mettono in dubbio il transito lungo i due assi viari del traffico veicolare con le intersezioni di Via Dei Goti. La protesta prende corpo dal fatto che non è stata completata la segnaletica verticale che dovrebbe segnalare i sensi unici di marcia e i divieti di accesso alle due traverse evitando di mettere in pericolo l’incolumità di chi transita sui tratti.

Traverse pericolose

Una “Raccolta firme per manifestata volontà di lasciare private e accessibili ai soli residenti e agli aventi diritto delle traverse intersecanti la bretella M2. In seguito ai lavori di realizzazione della bretella M2 è stato previsto che le traverse private a essa intersecanti” si legge nella nota di accompagnamento della raccolta firme. “I lavori i di costruzione del terzo tronco, compreso lo svincolo di Angri, permette a qualsiasi utente della bretella di percorrere e usufruire delle traverse private, alterando la natura delle stesse e minando la sicurezza e la vivibilità dei residenti” si legge ancora nella premessa della raccolta firme.

Strade private

Nei dettagli tecnici allegati viene ampiamente precisato: “Che tali traverse private sono stradine vicinali private che cadono in comproprietà tra i proprietari dei fondi contigui e sono destinate, da sempre, all’utilizzo dei soli frontisti i quali hanno esteso l’utilizzo solo a chi si recasse dagli stessi frontisti; che il Comune non può costituire coattivamente la servitù pubblica su una strada vicinale; Che ai residenti/frontisti mai è pervenuto un deliberato del Consiglio Comunale che sostenesse l’affermazione del diritto di uso pubblico di tali stradine e ne acquisisse il diritto; che l’appropriazione di un bene privato senza titoli è un comportamento illecito da parte della pubblica amministrazione”.

La diffida dei residenti e la raccolta firme

Ancora si legge che “I residenti diffidano lo stesso, nelle persone dei soggetti in indirizzo, ognuno per proprie specifiche competenze, a perseguire la volontà di rendere a uso pubblico un bene privato alterandone la viabilità, l’usufruibilità, la natura stessa, la serenità e vivibilità e non per ultimo la sicurezza dei residenti”.

Assenza della segnaletica verticale

Angri. La circolazione e la connessione delle traverse sulla M2 da e per Via Dei Goti. Progetto - agro24
Angri. La circolazione e la connessione delle traverse sulla M2 da e per Via Dei Goti. Progetto – agro24

In effetti le traverse non sono state messe nemmeno in sicurezza con apposta segnaletica verticale, come da progetto, con grave rischio per l’incolumità dei conducenti e dei residenti e nessuna opera di manutenzione essenziale del verde è stata effettuata. Si preannuncia una strenua battaglia. Il comune ha fatto orecchie sulla questione della messa in sicurezza delle due stradine “private”, peraltro con la sede stradale in cattivo stato, tirando dritto con l’anomala apertura delle traverse della Bretella M2.

There is nothing to show here!
Slider with alias evoluzione not found.

La nota del gruppo consiliare “Progettiamo per Angri”

Sulla questione è intervenuto anche il gruppo consiliare “Progettiamo per Angri” che con una nota protocollata all’indirizzo dell’amministrazione comunale chiede “con urgenza di sospendere l’efficacia dell’ordinanza in oggetto nella parte in cui prevede la possibilità d’immettere parte del traffico veicolare dalla M2 verso le stradine di presunta proprietà privata nelle more delle verifiche del caso”.

Luciano Verdoliva