Fisciano. Salva dopo il lancio dalla finestra: Elena torna a casa (video)

Fisciano. La piccola lo scorso 30 ottobre era stata lanciata dalla finestra dell'abitazione viva per miracolo torna a casa

Fisciano. Salva dopo il lancio dalla finestra: Elena torna a casa

Elena la bimba di 2 anni precipitata dal 3º piano della sua abitazione a Fisciano è stata dimessa dall’ospedale.

Conncetivia voucher 2,5

E’ La mattina del 30 ottobre quando in preda a un delirio  il padre,  41 anni ora in carcere,  accusato di tentato omicidio, l’ha lanciata dal balcone della palazzina dove risiede.

Nella sua prima dichiarazione aveva affermato che era stata  la voce di dio , che da qualche giorno lo perseguitava  ad ordinargli il gesto  Nella drammatica caduta la bimba  era rimasta salva per miracolo aveva riportato fortunatamente solo  la frattura scomposta dell’omero, una rete metallica, le  aveva infatti attutito l’impatto al suolo.

La bimba dopo l’operazione e 11 giorni di ricovero  ha lasciato il Santobono di Napoli. Ora è al sicuro tra le braccia della mamma, ma non tornerà, per ora in quella casa.

il tribunale per i minori di Salerno ha disposto l’affidamento della piccola alla madre e ai nonni paterni, al padre è stata invece sospesa la potestà genitoriale.

Una vicenda  che si conclude quindi bene e  con un lieto fine , ma che però  ha molti lati oscuri,  tutti al vaglio ora degli inquirenti i quali  vogliono far luce su ciò che è accaduto.

Infatti si attendono le ulteriori decisioni: dopo la consulenza psichiatrica in carcere effettuata dallo specialista,  Il sostituto procuratore Roberto Lenza titolare delle indagini della Procura di Nocera Inferiore  ha nominato il proprio consulente per effettuare Un ulteriore accertamento sullo stato psichico del padre della piccola Elena.

Lunedì, infine è fissata l’udienza al tribunale del Riesame per l’istanza presentata dagli avvocati dell’uomo per chiedere una misura cautelare più lieve rispetto al carcere.

 

Il servizio è di Aldo Severino